Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Lunedì, 22 Aprile 2019

ROMA, SI CERCANO STRUTTURE PER L'EMERGENZA FREDDO

Scritto da  Redazione Dic 29, 2014

Centinaia di posti di accoglienza notturna ancora bloccati per l'indagine su "Mafia Capitale": si cercano alternative in altre strutture. Radicchi (Help Center stazione Termini) chiede una pianificazione certa: "Ma dobbiamo chiederci quanto davvero vogliamo investire sugli emarginati, che non portano voti". Altri 100 posti messi a disposizione dalla Croce Rossa

In azione per "mettere una toppa" al blocco dei posti previsti dal Piano freddo, tuttora bloccati come effetto collaterale dell'indagine su "Mafia Capitale". Temperature rigide a Roma e piena emergenza per le persone senza dimora e in condizioni di povertà estrema, con la nuova responsabile dell'assessorato alle Politiche sociali, Francesca Danese, che chiede la collaborazione del mondo dell'associazionismo e di quello religioso, con l'appello rivolto alle parrocchie di offrire supporto nell'assistenza. Viste le condizioni date, un impegno da apprezzare, secondo Alessandro Radicchi, che è presidente dell'Osservatorio sul disagio nelle stazioni e a Roma è responsabile dell'Help center della stazione Termini, collegato al centro diurno "Binario 95". Radicchi spiega la situazione attuale ma soprattutto allarga lo sguardo pensando al futuro, illustrando ciò che servirebbe e chiedendo: "Vogliamo davvero investire sugli emarginati che non portano voti?".

"Il nuovo assessore si muove con il massimo impegno e si sta confrontando con tutto il terzo settore: il problema è che ci troviamo davanti un'emergenza notevole e bisogna correre ai ripari con soluzioni estreme". Quest'anno il Piano freddo prevedeva 800 posti in più rispetto al passato, ma la programmazione effettuata in anticipo è saltata di fronte alle conseguenze dell'indagine su "Mafia capitale" che tiene bloccati (per verifiche sulle cooperative coinvolte) almeno 500 di quei posti, per di più per la quasi totalità riferiti ad accoglienze notturne, quelle di cui si sente maggiormente il bisogno. "Bisogna mettere le toppe – dice Radicchi – e fare di tutto, anche l'apertura notturna delle stazioni delle metropolitane, che peraltro è evidentemente solamente un palliativo".

Il vero problema è la carenza di strutture adatte. Per trovarle le strade sono diverse. C'è la via del coinvolgimento religioso, cioè conventi e strutture non utilizzate, oltre che le parrocchie: secondo Radicchi potrebbe essere possibile supportare le parrocchie che scegliessero questa strada mettendo a disposizione degli operatori specializzati, "anche di concerto con la Santa Sede, visto che l'elemosiniere aveva fatto sapere che mettere a disposizione della liquidità per questo problema non sarebbe stato un problema". Dieci parrocchie con dieci posti ciascuna sono già cento posti: C'è poi da esplorare la via di possibili accordi con militari (Esercito e non solo) e con la Protezione civile. E poi laricerca di alberghi abbandonati o vuoti, con appositi accordi con le relative proprietà.

Ma dal responsabile dell'Help Center della stazione Termini arriva anche una domanda: "Bisogna capire una volta per tutte quanto si vuole investire sugli emarginati di cui quasi nessuno si occupa e che non portano voti". E riferendo il caso di un uomo "che solo alcuni giorni fa, dopo otto anni di lavoro, siamo riusciti a convincere ad accettare un'accoglienza e un'assistenza medica", spiega meglio: "Alcune persone, che hanno situazioni particolarmente gravi, hanno bisogno di alte professionalità per periodi lunghi di tempo per essere avvicinate e accolte: poiché anche questo è un costo (un operatore, a 15 euro l'ora, per 4 ore a settimana, cioè 200 all'anno, pesa 3.000 euro), dobbiamo capire se consideriamo ne valga la pena". In pratica, dice Radicchi, va trovata la giusta via di mezzo fra la necessità di prestare assistenza e quella di evitare di accanirsi su chi non vuole essere assistito: tutto questo però dentro un sistema che al momento svolge soprattutto un servizio di pura emergenza.

Per capire quale è il limite è necessario uno strumento di valutazione, creare cioè degli strumenti di controllo che permettano di monitorare singolarmente ogni intervento fatto sulla singola persona e di farlo con indicatori di qualità adatti a verificarne l'efficienza. E in questa direzione – afferma Radicchi - si erano anche fatti dei passi avanti con l'utilizzo di "AntHology", un "sistema informatico che ha messo in connessione per la prima volta l'ufficio immigrazione e l'ufficio senza dimora", e con il quale "in tempo reale potremmo sapere quanti posti sono utilizzati e quanti ancora disponibili". La gestione era stata anche oggetto di un bando del Comune di Roma (come pure la gestione della Sala operativa sociale) ma al momento l'idea è arenata e toccherà al nuovo assessore – caso mai – riprenderla"

Altri cento posti letto per i senza dimora sono messi a disposizione dalla Croce Rossa di Roma per fronteggiare l'emergenza freddo che ha colpito la Capitale. Dal momento dell'attivazione da parte di Roma Capitale, sono state immediatamente organizzate squadre di volontari per la distribuzione di coperte e pasti caldi presso le stazioni e luoghi pubblici. In vista di un ulteriore abbassemento delle temperature previsto per le prossime ore, da questa sera la storica sede CRI a Ponte di Ferro aprirà le porte per accogliere le persone senza dimora.

"Contiamo sulla solidarietà dei romani per raccogliere coperte" - dicono dalla Cri puntando a garantire un'assistenza a livelli ottimali, e aggiungono: "chiunque volesse donare coperte può rivolgersi alla sede CRI più vicina o recarsi direttamente presso il centro di accoglienza in via Antonio Pacinotti 18".

Redazione (Fonte: Redattore Sociale)

@nelpaeseit

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Assicurarsi di inserire tutte le informazioni necessarie, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non è consentito.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Aprile 2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30