Stampa questa pagina

FANO, NEL "LABIRINTO" PER CAPIRE L'ALZHEIMER In primo piano

Scritto da  Redazione Set 21, 2017

Per celebrare la XXIV giornata mondiale dell'Alzheimer, il Centro diurno Margherita, gestito dalla cooperativa Labirinto, organizza un ciclo di incontri gratuiti con esperti del settore, rivolti a malati di Alzheimer, familiari e a tutta la cittadinanza, dal 23 settembre fino a dicembre, a Fano, Tavernelle, Marotta, e a Villanova di Montemaggiore, per sensibilizzare sulla malattia di Alzheimer

 

Anche quest’anno la città di Fano, sede del Centro Diurno Margherita – servizi integrati per Alzheimer e demenze, gestito dalla Cooperativa Sociale Labirinto, celebrerà settembre, il mese mondiale dell’Alzheimer, e in particolare il 21 del mese, la giornata istituita dall’Organizzazione Mondiale della Sanità e dall’Alzheimer Disease International, con un ciclo di incontri gratuiti, a Fano e nei comuni limitrofi, volti a creare una coscienza pubblica sulla malattia di Alzheimer.

 

Si inizia sabato 23 settembre, a Tavernelle, al Bar Flaminio in via Flaminia, con il primo di 6 incontri che proseguiranno fino a dicembre, dal titolo “Alzheimer Cafè”. Gli appuntamenti si svolgeranno a Fano (7 ottobre, 11 novembre, e 2 dicembre, nel Centro di Auto Mutuo Aiuto adiacente al Centro Diurno Alzheimer Margherita), Marotta (18 novembre), Villanova di Montemaggiore (28 ottobre, al Bar Pandora in via Pontemetauro 14), il sabato dalle ore 9:30 alle 12:00, e sono rivolti ai familiari, caregiver, alle persone con malattia di Alzheimer, e a tutti gli interessati, in modo diretto o indiretto, alle problematiche di questa patologia neurodegenerativa. Durante gli incontri, realizzati grazie al sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Fano, si alterneranno esperti del settore quali Valentina Canapini, biologa nutrizionista, Giovanna Carboni e Fabiola Pacassoni, del Centro Margherita, Morena Roberti, dell’Asur Area vasta 1, per trattare, sotto vari punti di vista, gli aspetti che riguardano il morbo di Alzheimer, in un ambiente conviviale di scambio e condivisione di esperienze; il tutto sorseggiando un buon caffè.

 

Il 29 settembre, dalle ore 15:30 fino alle 19:30 la Sala San Michele presso l'Università degli studi di Urbino, via Arco d’Augusto n.2 ospiterà un incontro gratuito e aperto a tutti, dal titolo “Riflessioni accompagnate da parole, immagini, suoni che la malattia non cancella” realizzato in collaborazione con la Fondazione Cassa di Risparmio di Fano, l’Ambito sociale e il Comune di Fano, l’Asur Marche Area vasta 1. L’iniziativa vedrà la proiezione del cortometraggio “Non temere” di Marco Calvise, la presentazione del libro “Quando amore non mi riconoscerai” di Vincenzo Di Mattia, a cura di Francesca di Mattia, con intermezzi musicali a cura della Scuola di Sassofono del Maestro Stefano Venturi.

L’incontro sarà introdotto da Fabiola Pacassoni, coordinatrice del Centro Diurno Margherita, e vedrà gli interventi del sindaco di Fano, Massimo Seri, dell’assessore ai Servizi Sociali Marina Bargnesi, del presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Fano, Fabio Tombari, del coordinatore dell’ATS n. 6 di Fano, Riccardo Borini, del direttore del distretto di Fano dell’Asur Area vasta 1, Giovanni Guidi, della presidente di Labirinto, Simona Giommi.

@nelpaeseit

L'ultima modifica Giovedì, 21 Settembre 2017 13:05
Redazione

Redazione