Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Venerdì, 03 Aprile 2020

CORONAVIRUS, NELLE MARCHE LEGACOOP FIRMA AMMORTIZZATORI SOCIALI IN DEROGA In primo piano

Scritto da  Redazione Mar 24, 2020

"Aver raggiunto un accordo sulla cassa integrazione con la Regione Marche e con tutte le associazioni di categoria è un risultato importante per le cooperative e tutte le imprese interessate, che va a vantaggio dei lavoratori. In questo momento di grande difficoltà, è un passo di cui siamo molto soddisfatti, un sostegno all'attività imprenditoriale, a fianco del lavoro". Il presidente di Legacoop Marche, Gianfranco Alleruzzo, commenta così la firma dell'intesa istituzionale regionale, siglata il 20 marzo anche dall'associazione di cooperative, e che prevede il sostegno al reddito per i lavoratori dipendenti che non hanno accesso agli strumenti ordinari per un periodo di nove settimane, dal 23 febbraio 2020.

Alla firma, in videoconferenza, erano presenti l'assessore regionale al Lavoro, Loretta Bravi e i rappresentanti delle associazioni imprenditoriali e sindacali riconosciute nella Commissione regionale Lavoro tra cui Legacoop Marche. L'intesa fa seguito al decreto "Cura Italia" che ha messo a disposizione 3,3 miliardi di euro che verranno ripartiti tra le Regioni, ai quali si potranno aggiungere fondi residui regionali pari a 27,2 milioni di euro.

La CIGD è prevista per i datori di lavoro del settore privato inclusi quelli agricoli, della pesca, del terzo settore e del mondo delle professioni, con unità produttive nelle Marche. Non sono previsti dal decreto i datori di lavoro domestico, per cui la Regione sta studiando un'alternativa.

Lavoratori beneficiari sono i lavoratori dipendenti sia a tempo determinato che indeterminato (operai, impiegati, quadri, apprendisti con contratto professionalizzante, soci lavoratori delle cooperative con rapporto di lavoro subordinato, lavoranti a domicilio in regime di mono commessa, pescatori anche delle acque interne, imbarcati a qualunque titolo e /o iscritti a ruolino di equipaggio e tutti gli altri lavoratori dipendenti con qualsiasi forma contrattuale di lavoro subordinato). Non è prevista una anzianità minima aziendale. Per i lavoratori a tempo determinato la CIGD termina alla scadenza del contratto.

I lavoratori per i quali viene chiesta la concessione del trattamento di integrazione salariale in deroga devono risultare in forza presso i datori di lavoro richiedenti alla data del 23 febbraio 2020 (salvo la possibilità di includere i lavoratori che sono stati assunti successivamente entro la data di entrata in vigore del decreto).

L'ultima modifica Martedì, 24 Marzo 2020 11:06
Redazione

Redazione

Lascia un commento

Assicurarsi di inserire tutte le informazioni necessarie, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non è consentito.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Aprile 2020 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30