Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Martedì, 07 Aprile 2020

LA SFIDA DI STARE SUL TERRITORIO: L'EREDITÀ DEI VERSI REGALATI DA ALDA MERINI In primo piano

Scritto da  Redazione Piemonte Dic 19, 2019

Nel 1995 Alda Merini, invitata dalla cooperativa Il Margine di Torino a un’iniziativa del Centro Sociale Basaglia all’interno dell’ex ospedale psichiatrico di Collegno, ha voluto lasciare alla cooperativa una poesia nata sull’emozione di quella serata.

È una poesia inedita che allude alla follia e ai fiori liberi che, comunque, nascono e fioriscono anche in manicomio; che parla di dolore, ma anche della bellezza indistruttibile della vita.

Oggi quella poesia è diventata il tredicesimo mese del calendario 2020 del Margine che chiude il 2019, anno del quarantennale della cooperativa, ma che vuole rappresentare un mese di tempo infinito dove chi lavora nel sociale può ritrovare lo slancio per continuare a lasciare la propria cifra sui territori in cui lavora. A partire dai soci.

Perché è proprio qui il senso dell’agire cooperativo: stare nei territori, contribuire a trasformarli, creare reti, lavorare alla costruzione di comunità solidali, che non temono di misurarsi con chi richiede cura e protezione, perché più fragile.

Ed è proprio questa sfida che, quest’anno, vi invitiamo a mettere al primo posto nella lista dei buoni propositi per il 2020. Continuare a costruire presidi di senso e lavoro all’interno dei nostri territori.

Qualche numero. Secondo gli ultimi dati forniti da ACI Piemonte, l’8% del Pil regionale è rappresentato dal lavoro cooperativo. In termini di persone, questo significa circa un milione di soci e oltre 70.000 addetti (prevalentemente donne e prevalentemente a tempo indeterminato).

Tra le cooperative piemontesi si contano tra le più grandi realtà del nostro paese, cooperative longeve, con una storia importante. Nella sola provincia di Torino, sono presenti realtà che da settant’anni (pensiamo alla cooperativa Astra di Torino), quaranta (il Margine, Valdocco, Educazione Progetto, La Nuova Cooperativa, Frassati…), più di trenta (Progetto Muret, Progest, Il Sogno di una cosa, Chronos…) continuano a immaginare percorsi innovativi nell’ambito   dell’integrazione sociale e sanitaria e nel welfare di comunità, nell’inserimento lavorativo di fasce deboli del mercato del lavoro.

Un lavoro continuativo, attento, che ha messo radici e che, oggi, è un patrimonio importante che merita cura e manutenzione costante.

Facciamone tesoro nel 2020.

Coop sociale Il Margine

 

 

 

L'ultima modifica Giovedì, 19 Dicembre 2019 15:05
Redazione Piemonte

Redazione Piemonte

Redazione Piemonte

Lascia un commento

Assicurarsi di inserire tutte le informazioni necessarie, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non è consentito.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Aprile 2020 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30