Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Venerdì, 18 Ottobre 2019

VIA D'AMELIO, 21 ANNI DOPO: PALERMO NON DIMENTICA

Scritto da  Redazione Lug 19, 2013

Tante le iniziative culturali previste per domani 19 luglio a Palermo, in occasione del XXI° anniversario della strage di via D’Amelio, in cui persero la vita Paolo Borsellino ed i cinque agenti della sua scorta. Le celebrazioni sono iniziate ieri sera, nell’atrio della biblioteca comunale con “Legami di memoria – Questa terra diventerà bellissima”: appuntamento voluto da Rita Borsellino e curato dall’Arci Sicilia e dal Centro Studi “Paolo Borsellino”.

Un fitto programma di iniziative per il ventunesimo anniversario dalla strage di via D'Amelio dove morì il giudice Paolo Borsellino e la sua scorta. Si continua oggi, alle 17, a Villa Niscemi, nella sala delle Carrozze con l'iniziativa “Parlate della mafia. Parlatene alla radio, in televisione, sui giornali. Però parlatene”. Dopo ventuno anni Rita Borsellino rivolgerà ai giornalisti Lirio Abbate, Giuseppe Lo Bianco, Francesco La Licata e Anna Petrozzi delle domande sulle verità mancate sulla strage. A partire dalle 18 vi sarà un sit-in al Palazzo di Giustizia. Alle 18.30, invece, a Palazzo Branciforte, il presidente del Senato Piero Grasso e il direttore dell'Ansa Luigi Contu, presenteranno un documentario sulla mostra fotografica '"Falcone e Borsellino vent'anni dopo'', inaugurata il 23 maggio del 2012 dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Alle 19 un corteo prenderà il via dal Palazzo di Giustizia per giungere alla facoltà di Giurisprudenza, in via Maqueda 172, dove alle 20.30 avrà luogo il convegno Antimafia2000 dal titolo "Paolo Borsellino: La mafia mi ucciderà ma saranno altri a volerlo". Con gli interventi di Salvatore Borsellino, Antonio Ingroia, Domenico Gozzo, Vittorio Teresi, Saverio Lodato, Giorgio Bongiovanni e Anna Petrozzi. Durante la serata avrà luogo la proiezione in anteprima nazionale del video di Donata Gallo "Caro Paolo". Dopo la proiezione interverrà il procuratore generale di Palermo Roberto Scarpinato. La serata terminerà con la veglia in via D'amelio prevista per le 21.30 dal titolo “Il coraggio di scegliere” a cura di Agesci, con le testimonianze del giudice Salvatore Vella della procura di Agrigento, di Roberto Cocianich capo scout e senatore della Repubblica e Rita Borsellino.

La mattina di venerdì 19 luglio in via D'Amelio, come consuetudine, sarà dedicata a 250 bambini dei diversi quartieri di Palermo: un momento di gioco e memoria con diverse attività di animazione ludica e didattica, giochi, percorsi di legalità, merenda e tanto altro ancora a cura dell'associazione “Laboratorio Zen Insieme”. Si continuerà alle 15.30 con gli interventi dei magistrati Giovanni Conzo, Antonino Di Matteo, Domenico Gozzo, Gabriella Nuzzi e Piergiorgio Morosini. Alle 16.58 esatte Palermo di fermerà per il minuto di silenzio e la recita dell'inno di Mameli a conclusione del quale Marilena Monti reciterà la poesia "Giudice Paolo". Poco dopo ci saranno gli interventi dei magistrati Catello Maresca, Roberto Tartaglia, Sebastiano Ardita, Roberto Scarpinato e Leonardo Guarnotta. Alle 18.30 saranno consegnate le "targhe" Agende Rosse. Tra gli appuntamenti anche la "biciclettata" prevista con partenza alle 19.30 da via D'Amelio a cura di "A ruota libera" e "Palermo ciclabile" e le iniziative promosse da Agende Rosse, Il Fatto Quotidiano, e Antimafia2000, riunite sotto il cartello "19 Luglio - Palermo c'e'". Alle 20 in piazza Vittorio Veneto partirà la fiaccolata organizzata dal forum XIX luglio che giungerà in via D'Amelio alle 21.30. A partire dalle 22, invece, ci sarà l'intervento di Marco Travaglio.

Sempre venerdì 19 sarà proiettato a Terrasini "La tela strappata", il documentario di Giancarlo Licata sulle stragi del 1992. La manifestazione, su iniziativa del comune di Terrasini e del centro sperimentale di Cinematografia - Sede Sicilia, si svolgerà alle 21.00 in piazza Falcone e Borsellino.

Il documentario, prodotto dal Gruppo editoriale Novantacento, ripercorre le 1367 ore fra le due stragi e per la prima volta racconta quelle drammatiche settimane con i servizi mandati in onda in quei giorni dai telegiornali della Rai. "La tela strappata", realizzato in collaborazione con Rai Teche, è stato presentato in molte località siciliane, in numerose scuole, alla Casa del Cinema di Roma e fuori concorso al Prix Italia di Torino. Oltre all'autore del documentario, il giornalista Giancarlo Licata, responsabile di Rai Mediterraneo, prenderanno parte all'incontro: il sindaco di Terrasini, Mario Cucinella; il dirigente regionale dell'assessorato Turismo, Sport e Spettacolo, Alessandro Rais; il dirigente di Sicilia Film Commission, Pietro Di Miceli; il direttore della sede siciliana del centro sperimentale di Cinematografia, Ivan Scinardo.

Redazione (Fonte: Redattore Sociale)

@nelpaeseit

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Assicurarsi di inserire tutte le informazioni necessarie, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non è consentito.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Ottobre 2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31