Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Venerdì, 19 Luglio 2019

IL CASOLARE DI PEPPINO NON FINISCA NEI RIFIUTI

Scritto da  Redazione Lug 16, 2015

Il casolare dove fu ucciso Peppino Impastato trasformato in discarica e a rischio crollo. La Rete 100 Passi rinnova l'appello al governatore Crocetta lanciato due anni fa.

Dopo due anni dal lancio della petizione per chiedere l'esproprio e la restituzione alla collettività del casolare in cui fu barbaramente ucciso Peppino Impastato, la Rete 100 Passi rinnova, a pochi giorni dall'anniversario della morte di Paolo Borsellino, la richiesta a Rosario Crocetta, presidente della Regione Sicilia.

Peppino Impastato fu assassinato il 9 maggio 1978 per aver denunciato ai microfoni della sua radio le attività della mafia. Il casolare  che si trova a Cinisi, in provincia di Palermo, dove fu consumato l'omicidio, è stato trasformato in una discarica; il terreno circostante è attualmente circondato da letame e l'edificio stesso rischia il crollo.

Lo scorso anno, il presidente Crocetta sembrava aver aperto la strada dell'esproprio, mettendo il vincolo al casolare. Ma l'unico risultato raggiunto è stato quello di chiuderlo e impedirne la visita alle tante persone che si recano a Cinisi per conoscere la storia di Peppino.

"Tra pochi giorni", si legge nell'appello di Rete 100 Passi, "cadrà l'anniversario della morte di un altro grande simbolo della lotta alla mafia: Paolo Borsellino, ucciso a Palermo il 19 luglio del 1992. In questa occasione vogliamo rinnovare a voce ancora più alta il nostro invito a Crocetta a esercitare i propri poteri di presidente della Regione Sicilia, per restituire alla collettività il casolare dove fu assassinato Peppino Impastato".

 

G.C.

@nelpaeseit

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Assicurarsi di inserire tutte le informazioni necessarie, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non è consentito.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Luglio 2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31