Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Domenica, 20 Ottobre 2019

"FARE RETE CON LE COMUNITÀ MIGRANTI"

Scritto da  Redazione Dic 19, 2012

L'articolo di Luca Cresta su Impegno sociale, la testata delle coop sociali umbre: "Anche il prossimo anno sarà attuato il progetto “Tessere di cittadinanza” ideato partendo da una rete territoriale. La mediazione linguistica - culturale  relativa ai servizi sanitari presso gli infopoint provinciali Asl sarà in lingua araba, panjabi, ucraina, spagnola, cinese, con la funzione di garantire ai pazienti stranieri la possibilità di una migliore comprensione e adesione ai percorsi socio-assistenziali". 

 Tessere di cittadinanza: riparte il progetto

Anche il prossimo anno sarà attuato il progetto “Tessere di cittadinanza” ideato partendo da una rete territoriale consolidata che comprende la Provincia di Terni (capofila), la FAI (Federazione Associazione Immigrati), i tre Comuni capofila dei rispettivi ambiti territoriali (Terni, Narni e Fabro), l’ASL n.4, le cooperative sociali Actl, Alba, Aris, Casaligha, Cipss, Cultura e Lavoro, Edit, Il Quadrifoglio, Oasi Sport Libertas e le associazioni Noità ed Il Pettirosso.

La proposta progettuale si svilupperà secondo due direttrici: implementare i servizi già presenti nel territorio attivati anche grazie al progetto FEI “Aracne” (annualità 2010) e che necessitano di un potenziamento; promuovere nuovi servizi e innovative metodologie di erogazione. Il Progetto prevede le seguenti una fase di ricognizione analisi di contesto e di azioni preparatorie ed una successiva di realizzazione delle attività progettuali. In particolare, verranno riproposte e potenziate le aree che hanno maggiormente dato esiti positivi nei primi 6 mesi di quest’anno, e cioè il servizio di mediazione linguistica - culturale  e lo sportello nei Comuni.

La mediazione linguistica - culturale  relativa ai servizi sanitari presso gli infopoint provinciali Asl sarà in lingua araba, panjabi, ucraina, spagnola, cinese, con la funzione di garantire ai pazienti stranieri la possibilità di una migliore comprensione e adesione ai percorsi socio-assistenziali; verrà riattivato l’intepretariato telefonico (operatore sanitario, mediatore, utente) per l’orientamento e l’intermediazione linguistica che consente uno scambio informativo corretto ed esauriente per

l’iter clinico diagnostico del paziente; si sperimenterà la mediazione specialistica nell’area materno infantile nei Consultori dei tre ambiti provinciali:organizzazione di seminari ed  incontri informativi e formativi sui servizi attivi presso il consultorio, accompagnamento e rilevazione dei fabbisogni e delle esigenze delle partecipanti.

Lo sportello nei Comuni verrà riproposto come sportello itinerante che prevede l’accompagnamento dell’immigrato da parte del mediatore culturale nel disbrigo di pratiche e nell’accesso ai servizi territoriali, da attivare anche nei call center particolarmente frequentati dagli stranieri; per il Comune di Terni, il servizio interverrà anche presso l’Ufficio Edilizia Residenziale Pubblica preposto al rilascio della certificazione dell’idoneità alloggiativa necessario per il ricongiungimento

familiare; la parte innovativa prevede la creazione di uno sportello virtuale con possibilità di collegamento tramite computer o tramite postazioni appositamente allestite con webcam presso gli infopoint della Asl, dei Centri per l’Impiego di Terni e dei Comuni della Provincia con utilizzo

di tecnologia di messaggistica istantanea e VoIP; inoltre verrà creato un sistema integrato di diffusione dei contenuti multilingua utili all’orientamento ed alla mediazione utilizzando gli strumenti applicativi del Web 2.0 (blog, forum, chat,  wiki, youtube,  facebook, myspace, twitter) al fine di rendere il rap porto con l’utenza il più interattivo possibile;  verrà realizzato un sito web con contenuti multilingua essenzialmente dinamici strettamente collegati ed utilizzabili con gli strumenti del web 2.0. Al sito si potrà accedere anche attraverso appositi banner presenti nei siti dei partner del Progetto; andrà in onda una trasmissione radiofonica settimanale (diffusa da

un’emittente locale e in streaming dal web) e di interventi in tv locali (interviste, presentazione dei servizi ecc.) per informare e accogliere interventi della comunità straniera e dei partner di progetto. Particolare attenzione verrà riconosciuta alla mediazione nei luoghi di lavoro a più alta densità di

immigrati e con il più grande rischio di mortalità e di infortuni professionali.

Il progetto adotta una metodologia di governance multilivello, di mediazione, di approccio dal basso e di co-progettazione, che prevede la collaborazione interistituzionale, la sussidiarietà con il terzo settore al fine di condividere informazioni fra i diversi attori istituzionali e sociali, il coinvolgimento di professionalità e competenze maturate in diversi contesti,

lo scambio di buone pratiche.  Ulteriore elemento, trasversale e comune a tutte le attività di integrazione, è quello della mediazione culturale, in quanto il progetto riconosce ai mediatori culturali il ruolo di cerniera, volto ad agevolare la comunicazione tra operatori ed utenti, tra comunità locale e comunità straniera per colmare i deficit di conoscenza necessaria a comprendere le diversità. Anche la co-progettazione e l’approccio dal basso sono metodologie

fondamentali di realizzazione del progetto. La rete di partenariato, grazie al coinvolgimento della FAI (Federazione Associazioni Immigrati), è in grado di rilevare con dettaglio i bisogni degli stessi gruppi target cui sono destinati i servizi (approccio dal basso) e co-progettare e realizzare (insieme ai mediatori, al terzo settore e alle comunità straniere), servizi aderenti alle necessità reali, efficaci ed efficienti sia per chi eroga i servizi sia per chi  ne usufruisce.  

Luca Cresta

Condirettore Impegno sociale, testata delle coop sociali umbre

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Assicurarsi di inserire tutte le informazioni necessarie, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non è consentito.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Ottobre 2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31