Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Martedì, 15 Ottobre 2019

PERUGIA: RINASCE FAIL CON WORKERS BUYOUT

Scritto da  Redazione Nov 24, 2014

La Fail Spa, azienda storica marscianese, occupava 70 dipendenti.
A causa della profonda crisi immobiliare e di diverse disavventure è stata avviata alla liquidazione. Il 24 febbraio 2014 è così nata la nuova Fail Società cooperativa che è ripartita da subito nella produzione di infissi in legno, alluminio, acciaio e di facciate continue a recupero energetico industrializzando un progetto di ricerca già sviluppato con la facoltà di Ingegneria di Perugia.

Non solo è risorta dalle proprie ceneri, ma spinge forte sull'acceleratore la Fail, ex Spa, oggi società cooperativa che in Umbria produce infissi in legno, acciaio, alluminio e facciate continue ventilate. Obiettivo per questo primo anno: 2 milioni di fatturato. E per scommettere sul proprio futuro ha aperto un punto di vendita a Casablanca (Marocco) ed altri in Italia.
"Ci stiamo proponendo – spiega il presidente Moretti – anche in Turchia e nella Bassa Francia". Una storia che riparte grazie a Legacoop: "Ha avuto un ruolo fondamentale – ammette il presidente – ci ha sostenuti dal primo istante, aiutandoci ad accedere a Coopfond per ottenere i finanziamenti necessari".

La Fail Spa, azienda storica marscianese, occupava 70 dipendenti.
A causa della profonda crisi immobiliare e di diverse disavventure è stata avviata alla liquidazione. Alcuni dei lavoratori hanno contattato Legacoop per trovare una soluzione che potesse garantire la continuità dell'impiego ma soprattutto la salvaguardia del patrimonio tecnico, le relazioni commerciali e le competenze cresciute negli anni. Il 24 febbraio 2014 è così nata la nuova Fail Società cooperativa che è ripartita da subito nella produzione di infissi in legno, alluminio, acciaio e di facciate continue a recupero energetico industrializzando un progetto di ricerca già sviluppato con la facoltà di Ingegneria di Perugia.

Oggi la cooperativa conta 9 soci lavoratori, 3 soci sovventori (professionisti che collaborano con l'azienda e ne hanno sposato il progetto) e 12 dipendenti. Il capitale sottoscritto dai soci – grazie alla disponibilità dell'INPS di Perugia ad anticipare, nella sua totalità, il sostegno della mobilità – è stato raddoppiato da Coopfond e CFI (Cooperazione Finanza Impresa), che hanno assunto una partecipazione nel capitale stesso.
Entro fine anno dovrebbe arrivare un ulteriore aumento da parte dei soci.

La storia è stata presentata nel corso di una conferenza stampa cui hanno preso parte, tra gli altri, il presidente di Fail società cooperativa, Roberto Moretti, il presidente di Legacoop Umbria, Dino Ricci, il sindaco di Marsciano Alfio Todini e rappresentanti del mondo imprenditoriale e produttivo locale. "Il raggiungimento di questo primo traguardo da parte dell'azienda – ha sostenuto il presidente di Legacoop Umbria Ricci – è per noi motivo di grande soddisfazione. La Legacoop umbra e nazionale non faranno mancare il loro sostegno a questa esperienza anche nel futuro e intendiamo rimanere un punto di riferimento importante nell'accompagnare l'azienda in questo percorso".

Redazione

@nelpaeseit

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Assicurarsi di inserire tutte le informazioni necessarie, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non è consentito.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Ottobre 2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31