Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Domenica, 12 Luglio 2020

PADOVA, LA CASA CHE VERRÀ: ABITARE DOPO IL COVID-19 In primo piano

Scritto da  Redazione Giu 25, 2020

Sul nelpaese.it prosegue la pubblicazione delle prove finali degli studenti del Master Sociocom in comunicazione sociale dell'Università Roma Tor Vergata: qui l'articolo di  Anna Donegà.

 

State a casa. Ce lo siamo sentiti dire infinite volte in questi mesi di pandemia, un appello arrivato dal Governo, dagli amministratori locali, dai medici.

Ma si fa presto a dire casa. C'è chi una casa non ce l'ha, chi in pochi metri quadrati ha dovuto far convivere una famiglia di 5 persone, chi non ha potuto far giocare i propri figli, chi - anziano solo - non ha avuto la possibilità ricevere visite. L'emergenza che abbiamo vissuto è stata come una lente di ingrandimento che ha evidenziato criticità latenti delle nostre città spesso correlate allo sviluppo urbano degli ultimi decenni.

A Padova, nel quartiere sud, il più popoloso della città con 50.000 abitanti, 100 famiglie hanno  potuto vivere un lockdown diverso. A novembre dello scorso anno è infatti stato inaugurato “Qui Padova” un progetto di housing sociale e rigenerazione urbana frutto di 3 anni di lavoro. Una vera piccola città nella città, con 92 appartamenti su tre palazzine a canone agevolato, spazi comuni per i residenti, un coworking, un albergo low budget, una palestra, una falegnameria sociale, un centro per anziani oltre ad un ristorante e un centro medico poli-specialistico e alla sede di diverse realtà del Terzo Settore tra le quali Fondazione La Casa, tra i promotori dell'iniziativa oltre a due cooperative sociali, una di tipo A e una di tipo B.

“Nei giorni di chiusura totale gli abitanti hanno realizzato di essere davvero vicini di casa e che stavano condividendo qualcosa” afferma Caterina Benato, referente del  progetto “Dire, fare, abitare”, finanziato dalla Regione del Veneto all'associazione Enars Aps per facilitare lo sviluppo di comunità all'interno di Qui Padova e nel quartiere. Il 29 marzo gli abitanti, con il supporto degli operatori e dei volontari del progetto, hanno organizzato la prima tombolata dal balcone, replicata anche le domeniche successive e allargata agli abitanti del circondario. Il giorno di Pasqua i condomini hanno condiviso il pranzo, rigorosamente dal balcone. E' stata poi la volta della ginnastica, con l'insegnante nel cortile e tutti a seguire da casa. E ovviamente non è mancata la solidarietà tra vicini che, durante il lockdown, hanno potuto conoscersi meglio anche grazie a “I soliti ignoti” versione Qui Padova. E' così che hanno potuto scoprire che provengono da 10 paesi diversi da tutti i continenti, che hanno un'età media di 35 anni, che circa ¼ degli appartamenti sono occupati da nuclei monofamiliari e che ci sono una decina di persone anziane e 24 bambini e ragazzi da 0 a 15 anni.

“Sicuramente c'è stata una accelerata in questi 100 giorni nelle relazioni di vicinato. Il progetto 'Dire, fare, abitare' è nato, prima del Covid-19, dalla consapevolezza che il processo che porta un luogo ad essere un luogo dell'abitare collaborativo non può essere dato per scontato e va costruito con percorsi partecipativi” prosegue Benato. Per questo nelle prossime settimane si lavorerà ad un percorso di formazione sulla base delle necessità emerse dagli abitanti, verrà attivato uno spazio per le mamme e si attiverà il primo centro estivo di Qui Padova. Da settembre l'auspicio è di poter partire con l'azione prevista nelle scuole, per portare le testimonianze dei condomini e costruire con i ragazzi un manuale collettivo sul concetto dell'abitare. Perchè gli adulti di domani possano crescere con una idea di casa più inclusiva e aperta oltre le quattro mura.

Il progetto Qui Padova è promosso da Cassa Depositi e Prestiti, Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, Sinloc, Regione Veneto, InvestiRE SGR, Fondazione La Casa Onlus, Fondazione Housing Sociale.

 Anna Donegà

L'ultima modifica Giovedì, 25 Giugno 2020 12:57
Redazione

Redazione

Lascia un commento

Assicurarsi di inserire tutte le informazioni necessarie, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non è consentito.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Luglio 2020 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31