Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Martedì, 22 Settembre 2020

Giovedì, 28 Maggio 2020 - nelPaese.it

La compagnia Elea Teatro/Industria Scenica di Vimodrone vince il premio In-Box Verde 2020 con lo spettacolo “Che forma hanno le nuvole?” di Serena Facchini e Ermanno Nardi. In-Box Verde è un importante premio dedicato al teatro per le nuove generazioni ideato da Straligut Teatro e sostenuto da 32 partner in tutta Italia. Un progetto che sostiene in modo concreto le compagnie vincitrici mettendo in palio numerose repliche su scala nazionale.

Il prestigioso riconoscimento è stato reso noto sabato 23 maggio dalle ore 11.30 tramite una diretta streaming sulla pagina Facebook ufficiale di In-Box - Rete di sostegno del teatro emergente. Lo spettacolo “Che forma hanno le nuvole?”, dopo il debutto al Festival Segnali 2019 e alcune date tra Lombardia e Emilia Romagna nella stagione 2019-2020, ha ricevuto il primo premio aggiudicandosi 12 repliche da effettuarsi nei prossimi due anni. «Scrivendo questo spettacolo abbiamo desiderato creare qualcosa che fosse magico per grandi e piccoli, magico anche per noi. Se ci siamo riusciti siamo felici di questo traguardo inaspettato. Dedichiamo questo premio a tutte le persone che hanno il coraggio di immaginare ogni giorno mondi nuovi, a chi in una nuvola vede ancora draghi, pesci volanti, velieri e pizze con gli asparagi».

La regia e la drammaturgia dello spettacolo sono stati curati da Serena Facchini e Ermanno Nardi e vedono in scena Serena Facchini e Daniele Pennati. Che forma hanno le nuvole? è la prima produzione teatrale firmata Elea Teatro/Industria Scenica rivolta ai bambini. Al centro del racconto i due personaggi - Vera e Nemo - alla ricerca di sé, del loro posto nel mondo. Lo spettacolo parla al pubblico - dai 7 anni in su - con semplicità, proponendo una poetica delicata che si muove fra un linguaggio buffo, leggero, fragile e una scenografia imponente, animata da proiezioni, illustrazioni e giochi di luce.

L’indagine più profonda della narrazione esplora un mondo invisibile innescando complicità relazionali fra quello che succede in scena e i giovanissimi spettatori. Cosa c’è al di là di tutto ciò che esiste? C’è un mondo. Un universo che Elea Teatro/Industria Scenica ha scelto di esplorare e portare sul palcoscenico per concretizzare il suo teatro, il mezzo attraverso il quale abbattere le soglie della realtà

Pubblicato in Cultura
  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Maggio 2020 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31