Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Martedì, 24 Novembre 2020

Lunedì, 24 Agosto 2020 - nelPaese.it

Proseguiranno fino a settembre le attività del progetto Caleidos all'Uliveto Didattico di Cappella Maggiore, dopo il successo del primo ciclo ecco le nuove che sono previste il 26 agosto, 2-9-16 e 30 settembre alle 8,30 per il primo gruppo del mattino fino alle 9,30, al pomeriggio dalle 16,30 alle 17,30 per il secondo gruppo. Si tratta di un percorso mirato per permettere alle mamme di incontrarsi nuovamente, confrontarsi e giocare con i propri bimbi in piena sicurezza, anche per superare l'isolamento di questi ultimi mesi a causa della pandemia da Covid19. Sono ripartite sotto gli ulivi le attività di "Mondogioco", il punto educativo di Cappella Maggiore inserito nel progetto Caleidos, condotto in Veneto dalla Cooperativa sociale Itaca, che dalla Biblioteca si è ora trasferito in quello che è stato denominato l'Uliveto Didattico.

Partiti il 14 luglio, incontri e giochi proseguiranno sino al 30 settembre ogni martedì mattina dalle 8,30 alle 9,30 e ogni mercoledì pomeriggio dalle 16,30 alle 17,30. Con le coperte distese sul prato presso l'Uliveto Didattico di Cappella Maggiore, piccoli gruppi di mamme con il loro bambini sino ai tre anni si incontrano guidate nelle attività dalla psicologa di Itaca Elisa Tomasi.
Attività tutte gratuite (previa iscrizione) e realizzate all'interno del progetto Caleidos, che vede coinvolti l'Amministrazione comunale e l'Istituto comprensivo di Cappella Maggiore, guidati dalla Cooperativa Itaca, ente capofila. Caleidos è un progetto triennale che nasce per promuovere i servizi del territorio e superare le fragilità educative, offrendo nuove opportunità ai bambini 0-6 anni (e alle loro famiglie), assicurando loro il diritto ad apprendere, formarsi, sviluppare capacità e competenze, coltivare le proprie aspirazioni e talenti già da piccini.

"La chiusura di tutte le attività educative a causa dell'emergenza Covid-19 ha avuto un grave impatto sulla vita dei bambini e delle loro famiglie - afferma Chiara Zanette, assessora alla cultura e ai servizi sociali -. Nonostante si sia cercato, grazie al progetto Caleidos della Cooperativa Itaca, di rimanere vicini a loro nonostante la distanza fisica, è apparsa ancora più evidente la necessità di un'azione educativa diretta, fondata sulla relazione. Siamo quindi felici che siano ripartite sia le attività del punto educativo che quelle domiciliari, alle quali si è aggiunto un nuovo tipo di supporto: l'insegnamento della lingua italiana alle mamme di origine straniera. Un ulteriore importante contributo per facilitare l'inserimento e l'integrazione delle donne e delle loro famiglie nei diversi contesti sociali, promuovendo l'incontro e lo scambio reciproco".

Co-finanziato dall'impresa sociale Con I Bambini, Caleidos è frutto di un'ampia partnership che vede coinvolti, oltre alla capofila Cooperativa Itaca, Ulss n. 2 Marca Trevigiana - Distretto Pieve di Soligo, Fondazione di Comunità Sinistra Piave, Istituti comprensivi di Cappella Maggiore e "Grava" Conegliano 1, Nido Comunale di San Vendemiano (gestito dalla Cooperativa Stella). In un'ottica di lavoro di comunità, gli Istituti comprensivi hanno coinvolto le Amministrazioni comunali di Conegliano, San Vendemiano, Cappella Maggiore, Colle Umberto, Fregona e Sarmede con i relativi Servizi Sociali.

Pubblicato in Veneto

La Mutua sanitaria Cesare Pozzo ha un nuovo Ufficio di presidenza. Il Consiglio di amministrazione, a seguito delle dimissioni di Armando Messineo dalle cariche di consigliere e presidente della Società, si è riunito il 4 agosto 2020 e ha nominato presidente Diego Lo Presti.

Lo stesso Consiglio, a seguito delle dimissioni del consigliere Paolo Loconsole da vicepresidente vicario, ha nominato a tale carica Giuliano Girotto. Vicepresidente sussidiario rimane Ezio Spigarelli.

“L’elezione di Diego è ampiamente meritata, visto il suo ruolo di promotore della nuova mutualità sanitaria contrattuale, che ha avuto un particolare successo nel settore della cooperazione sociale,  innanzitutto in Friuli Venezia Giulia, grazie allo stretto rapporto intrecciato dalla SMS Pozzo con tutte le federazioni dell’ACI-Cooperative Sociali, e che ha proiettato questa antica realtà mutualistica oltre gli stretti confini della categoria originaria. Non possiamo che esprimere tutta la nostra soddisfazione, ed augurare a Diego Lo Presti ed alla SMS Pozzo (presente con il suo portavoce regionale Marino Rota nel Direttivo della nostra associazione) nuovi e migliori successi”, ha dichiarato Gian Luigi Bettoli, presidente di Legacoopsociali Fvg

Pubblicato in Economia sociale

"Nella triste ricorrenza del quarto anno dal gravissimo terremoto che provocò nell'Italia Centrale più di trecento vittime e oltre quarantamila sfollati, desidero ancora una volta esprimere ai cittadini di Amatrice, Accumuli, Arquata, Pescara del Tronto e delle altre zone colpite, vicinanza e solidarietà".

Lo dice il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. "Il pensiero che si rinnova- aggiunge - va, anzitutto, alle vittime e ai loro familiari. E ai tanti che hanno perduto casa o lavoro - e spesso entrambi - in quella notte drammatica. Nonostante tanti sforzi impegnativi, l'opera di ricostruzione dei paesi distrutti - da quel sisma e da quelli che vi hanno fatto seguito in breve tempo - è incompiuta e procede con fatica, tra molte difficoltà anche di natura burocratica".

"Nello spirito di solidarietà, fondamento della nostra Costituzione, la Repubblica - in tutte le sue istituzioni, territoriali e di settore - deve considerare prioritaria la sorte dei concittadini più sfortunati colpiti da calamità naturali, recuperando, a tutti i livelli, determinazione ed efficienza", conclude.

Pubblicato in Nazionale

Il giorno 26 Agosto 2020 il Circolo Legambiente Avigliano ed i ragazzi del “Casin8”, nell’ambito della campagna internazionale di volontariato ambientale “Puliamo il Mondo”, organizzano una giornata ecologica di raccolta rifiuti in località Parco d’Isca di Possidente.

La manifestazione mira alla sensibilizzazione dei cittadini verso la cura e la tutela del proprio territorio e scaturisce dall’iniziativa di due ragazzi ventenni di Possidente  che nel periodo Covid 19 hanno lanciato una petizione sulla piattaforma change.org e raccolto da maggio ad ora, 118 firme ed oltre 600 condivisioni della petizione su tutti i social.

Andrea e Gabriele hanno voluto denunciare la mancanza di senso civico e gesti di inciviltà di alcuni cittadini : infatti sulla SS93 ( tratto San Giorgio di Pietragalla – Possidente, ma anche oltre sicuramente!!) ogni 50 metri era visibile un DPI ( mascherina, guanti, flaconi disinfettanti,ecc.) usato e gettato sul ciglio della strada.

La petizione è stata inviata al Sindaco del Comune di Avigliano, alla Polizia locale, al Comando dei Carabinieri Forestali di lagopesole, al Circolo Legambiente Avigliano, all’ANAS Nazionale e di Potenza.

Il Circolo Legambiente Avigliano ed i ragazzi hanno quindi organizzato la pulizia della zona periferica di Possidente, nota come Parco d’Isca dove purtroppo sono visibili molti accumuli di rifiuti di vario tipo ( piccole discariche abusive) sul ciglio della strada con l’obiettivo di elaborare proposte di valorizzazione e fruizione di quel luogo per attività ludiche e sportive

La raccolta dei rifiuti inizierà alle 17:00 e si concluderà alle ore 20:00 in Piazza Massimo Troisi di Possidente con la consegna delle firme raccolte della petizione “ Recupero DPI lungo la SS93:inciviltà ed inquinamento cittadino ai tempi del COVID”, al Sindaco del Comune di Avigliano unitamente alla richiesta di valorizzazione ambientale della zona ripulita e del territorio comunale in generale.

 

Pubblicato in Basilicata

Violente proteste anti-migranti sono esplose ieri davanti al campo di Moria in occasione della visita del presidente greco, sull’isola per inaugurare una nuova struttura medica governativa per il Covid-19. Gli scontri hanno coinvolto anche la clinica pediatrica di Medici Senza Frontiere (MSF): un incendio è stato appiccato all’esterno mentre un piccolo gruppo di contestatori lanciava pietre contro il nostro staff e i pazienti che ricevevano le cure.

Marco Sandrone, capo progetto di MSF a Lesbo, dice che“Medici Senza Frontiere (MSF) condanna con forza i violenti attacchi di ieri alla propria clinica pediatrica e la nuova struttura governativa per il Covid-19 davanti al campo di Moria, dove un gruppo di contestatori anti-migranti manifestava contro la visita del presidente greco per inaugurare la struttura per il Covid-19.

"Durante le proteste - spiega Sandrone - è stato appiccato un incendio davanti alla clinica pediatrica di MSF, spento poi dal nostro personale, mentre un piccolo gruppo di contestatori urlava e minacciava le nostre équipe, lanciando pietre contro la clinica dove circa 50 membri del nostro staff erano al lavoro per curare donne e bambini del campo di Moria. Per fortuna nessuno è rimasto ferito, ma sia il nostro personale che i pazienti hanno corso seri rischi e le nostre cure sono state ostacolate dal caos che ne è seguito. In che mondo viviamo, se vengono tirate pietre contro bambini e donne incinte mentre ricevono cure mediche? Le nostre équipe sono state costrette a lasciare l’area a bordo di bus; è assolutamente inconcepibile che attacchi del genere possano verificarsi in qualunque contesto!.

!Da qualche tempo assistiamo all’aumento di comportamenti aggressivi nei confronti di richiedenti asilo e rifugiati, mentre organizzazioni umanitarie e volontari vengono ripetutamente presi di mira semplicemente per aver cercato di fornire assistenza a gruppi vulnerabili a Lesbo. Questo incidente è un sintomo maligno che deve essere affrontato subito!, conclude Sandrone.

 

Chiediamo alle autorità di prendere tutte le misure necessarie contro la sempre più diffusa retorica anti-migranti, le aggressioni e la violenza che circolano a Lesbo, e di agire immediatamente per fermare chiunque attacchi gli attori umanitari impunemente”.

Pubblicato in Nazionale
  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Agosto 2020 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31