Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Mercoledì, 12 Dicembre 2018

Le aggressioni all’ambiente e la Terra dei fuochi: realtà circoscritta o rischio globale? Questo è il titolo del dibattito che anticipa la proiezione del film Veleno, presentato al Festival di Venezia nel 2017. L’iniziativa è promossa da Fondazione Forense Bolognese, Legacoopsociali, Camera Penale di Bologna, Istituto Ramazzini, Libera e con il patrocinio di Confindustria Emilia – Area Centro e dell’Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri di Bologna.

L’evento si terrà dalle 18.30 alle 22 nella Sala Traslazione del Convento San Domenico, piazza San Domenico 13 a Bologna. Ad aprire il dibattito saranno Stefano Della Verità – direttore Fondazione Forense bolognese, Eleonora Vanni – presidente nazionale Legacoopsociali, Giancarlo Pizza – presidente Ordine medici chirurghi e odontoiatri. Intervengono Fiorella Belpoggi – direttrice Istituto Ramazzini, Susi Pelotti – ordinario Medicina Legale Università di Bologna, Francesco Cardile – Comitato Scientifico Camera Penale di Bologna. A moderare il dibattito sarà Gabriele Bordoni – Fondazione Forense Bolognese.

Prima della proiezione del film ci sarà l’incontro con il regista Diego Olivares che ne discute insieme all’avvocato Pietro Giampaolo – Ordine avvocati Bologna.

“Questo evento mette a confronto grandi discipline come Arte, Scienza, Economia e Giurisprudenza – dichiara Fiorella Belpoggi, direttrice dell’Istituto Ramazzini – per leggere, interpretare, proporre soluzioni a un problema emergente per l’umanità: quale sia il rapporto fra modello di sviluppo, ambiente e salute e quale dovrebbe essere per consentire la vita sul nostro pianeta nel prossimo secolo. Il professor Cesare Maltoni, oncologo illuminato, fondatore dell’Istituto Ramazzini e persona a cui devo moltissimo, diceva: ‘il cancro non è solo una malattia, ma il sintomo di un alterato rapporto tra l’uomo e l’ambiente’. Su questo rapporto – conclude – è urgente interrogarsi a fondo, per giungere rapidamente alla formulazione di strategie complessive, che riguardino tanto gli stili di vita di ciascuno di noi, quanto gli indirizzi dei sistemi politici, economici e sociali”.

La presidente nazionale di Legacoopsociali Eleonora Vanni spiega le ragioni di questo impegno della cooperazione sociale: “per Legacoopsociali, rispetto alle sue attività, l’impegno sull’ambiente è importante e coerente con l’investimento sul territorio e con le comunità. Ma è un impegno che non si porta davanti da soli e ringraziamo la cooperativa sociale Istituto Ramazzini e tutti i soggetti che collaborano alla realizzazione di questa iniziativa”.

“Si tratta di un’iniziativa organizzata da una pluralità di enti ed associazioni, tra cui la Camera Penale di Bologna – precisa il responsabile del Comitato Scientifico, Alessandro Melchionda – volta alla diffusione di una maggiore consapevolezza delle tematiche ambientali. La grande adesione di pubblico in passato, in occasione di un altro evento su argomenti affini, ci ha spinto ad approfondire, mediante un approccio multidisciplinare e anche grazie all’ausilio dell’arte cinematografica, le più evidenti problematiche sociali, medico-sanitarie e giuridiche delle aggressioni ambientali. Confidiamo di aver colto nel segno anche questa volta”.

L’evento vale 3 crediti per la formazione continua degli avvocati. 

Il film

Nel film Veleno troviamo la storia di una coppia, Cosimo e Rosaria, che vive nelle campagne della Terra dei Fuochi, tra le province di Napoli e Caserta: un'umile famiglia di agricoltori rifiuta di lasciare che i suoi terreni diventino una discarica a cielo aperto. Il film porta sul grande schermo il dramma di un territorio violato, contaminato dai veleni che criminali senza scrupoli. I personaggi sono interpretati dagli attori e dalle attrici Luisa RanieriMassimiliano GalloSalvatore EspositoMiriam CandurroNando Paone guidati dal regista Diego Olivares.

Nuove Visioni: un progetto di Legacoopsociali

Nel 2017 si sono registrate numerose produzioni in campo cinematografico e audiovisivo da parte di gruppi di imprese sociali e cooperative sociali, da Nord a Sud. Un investimento che segnala una duplice esigenza: il protagonismo della cooperazione sociale nel settore culturale e la necessità di prendere voce sulle arti comunicative, a partire da quelle audiovisive. 

Tra gli obiettivi dell’evento non c’è solo quello di renderlo permanente con una Biennale, ma anche di realizzare un sistema permanente di valorizzazione del patrimonio audiovisivo della cooperazione sociale.  I film/corti protagonisti di questa prima edizione sono tre: Questo è lavoro, Massimo ribasso e Veleno. Tutti e tre i film sono prodotti e coprodotti da coop sociali: rispettivamente Consorzio Parsifal di Frosinone, coop Arcobaleno di Torino e Gruppo Gesco con Figli del Bronx di Napoli.

 

 

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Dicembre 2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31