Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Domenica, 13 Giugno 2021

"A 50 giorni dalla zona rossa di Codogno non avere i DPI nella nostra regione, per ogni famiglia e per ogni lavoratore è un dato sconcertante insieme agli oltre 10.000 deceduti e tra questi amici e colleghi delle nostre imprese associate".

L'affondo su Palazzo Lombardia è firmato da Massimo Minelli e Attilio Dadda, presidenti rispettivamente di Confcooperative e Legacoop Lombardia che scrivono al governatore Attilio Fontana.

"Le polemiche e le inchieste di questi giorni sulle RSA ci danno tristemente ragione. Se abbiamo a cuore la ripresa rapida dell'economia, lavoriamo subito per definire al più presto una politica sanitaria di contenimento al contagio che si fondi sulla prevenzione e non solo sull'ospedalizzazione. Che garantisca, ad esempio, la somministrazione periodica dei tamponi", scrivono i presidenti di Confcooperative e Legacoop Lombardia.

Tra le categorie elencate: medici di base, personale ospedaliero e socio-sanitario, compresi i lavoratori di RSA e Comunità, cooperative sociali e terzo settore, lavoratori dei servizi essenziali: grande distribuzione, logistica, trasporto, servizi di sanificazione, filiere agroalimentari. "Lavoratori che, in assoluto silenzio, stanno continuando a sostenere i servizi, senza i quali nessuna comunità può pensare di reggersi" concludono.

(Fonte: agenzia Dire)

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Giugno 2021 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30