Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Venerdì, 18 Ottobre 2019

ComeTe - la rete nazionale che riunisce oltre 30 imprese sociali (tra cooperative e consorzi), nata nel 2015 per offrire assistenza alle famiglie e consulenza alle imprese che vogliono puntare sul welfare aziendale - si arricchisce di un nuovo strumento. Su iniziativa di 9 delle cooperative aderenti alla rete è stato costituito il Consorzio Cooperativo Sociale TECLA che ha dato vita a Wellcome, la prima Agenzia del mondo cooperativo per la ricerca, selezione e formazione di assistenti familiari e baby sitter.

«A quattro anni dalla nascita di ComeTe è stato naturale “chiudere il cerchio” - commenta Franca Guglielmetti, Presidente CADIAI, capofila del progetto della rete di Cooperative - cominciando ad occuparci anche della selezione del personale non qualificato che entra nelle case delle famiglie. L’obiettivo è, tra gli altri, di offrire modelli sempre più trasparenti in un ambito ancora oggi connotato dalla presenza di importanti aree di irregolarità e abusivismo. Grazie a questa novità, infatti, l’intervento professionale e qualificato che sino ad oggi le cooperative sociali hanno messo a disposizione delle famiglie e degli utenti si integrerà con l’intervento di operatori di base assunti direttamente dalla famiglia attraverso il supporto, la supervisione e la consulenza dei professionisti messi a disposizione da consorzio e cooperative nei differenti territori».

Ad oggi le cooperative della rete, attraverso il marchio ComeTe, sono presenti in 8 regioni come punto di accesso diretto alla domanda privata di servizi alla persona. Il network offre, inoltre, a livello nazionale, soluzioni di presa in carico per i piani di welfare di oltre 50 mila dipendenti appartenenti ad una decina di grandi aziende.

Con Wellcome, la rete ComeTe intende rispondere in maniera ancora più puntuale ad un’esigenza reale e diffusa tra la popolazione come dimostrano alcuni dati del “2° Rapporto Censis-Eudaimon sul welfare aziendale”, presentato di recente. Da una indagine su 7.000 lavoratori che beneficiano di prestazioni di welfare aziendale risulta che tra i loro desideri, al secondo posto, ci sono “i servizi di supporto per la famiglia (servizi per i figli e per i familiari anziani) (37,8%)”, immediatamente dopo “la tutela della salute con iniziative di prevenzione e assistenza (42,5%)”.

«Il modello di servizio – aggiunge Alessandro Micich, direttore della Rete e presidente di Tecla -  è proprio quello di far fronte alle reali necessità con una risposta integrata che partendo dal bisogno, passi attraverso la definizione del piano di assistenza, per concludere con l’individuazione degli operatori necessari e adeguati alle esigenze. Il tutto attraverso il Care Manager, figura centrale per scegliere un servizio dinamico e “tagliato” su misura, che non a caso si chiama ComeTe: perché si adatta continuamente alle esigenze dei beneficiari che siano famiglie o imprese».

Il tema verrà affrontato nel corso del convegno “Fuori dalla solitudine - Un welfare integrato per superare l’isolamento nella cura”, organizzato da ComeTe per presentare l’Agenzia Wellcome e approfondire i tanti temi collegati all’assistenza. Al confronto - che si terrà l’11 febbraio dalle 9,30 alle 13,30 al MAMbo di Bologna -, saranno presenti: Rita Ghedini, Presidente Legacoop Bologna - Alessandro Micich, Direttore Rete ComeTe e Presidente Consorzio Tecla - Franca Guglielmetti, Presidente cooperativa sociale Cadiai - Paolo Venturi, Direttore Aiccon Centro Studi sul Non Profit - Elisabetta Gualmini, VicePresidente Regione Emilia Romagna - Renato Incitti, Direttore Consorzio Parsifal - Francesco Maietta, Responsabile Area Politiche sociali del Censis - Vanes Benedetto, Responsabile Welfare coop Alleanza 3.0 - Eleonora Vanni, Presidente Nazionale Legacoop Sociali.

Il programma a questo link

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Ottobre 2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31