Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Giovedì, 21 Febbraio 2019

La valigia di cartone con indosso gli stessi abiti di chi, nel secolo scorso, si apprestava a lasciare la propria terra in cerca di fortuna altrove, in un parallelismo simbolico tra l’emigrazione di ieri e l’immigrazione di oggi.

È così che il fotografo professionista Paolo Galletta ha voluto immortalare alcuni migranti, nelll'ambito del suo fotoracconto Siamo tutti migranti. I suggestivi scatti sono stati in esposizione dal 14 al 16 Dicembre presso i Chiostri di Palazzo Mariani, a Piazza Antonello a Messina, all’interno del Contaminazioni fest, nell'ambito delle iniziative promosse in occasione del settantesimo anniversario della Dichiarazione dei diritti universali dell'uomo.

Foto in bianco e nero che sono stati utilizzati anche per la realizzazione di un calendario 2019, acquistabile con una donazione, dai cui proventi sarà possibile sostenere progetti di inclusione e intercultura promossi dall’associazione Anymore onlus. La presentazione del progetto, avvenuta lunedì 10 dicembre presso la sede di Anymore Onlus di Messina, è stata l’occasione per riunire i partner del progetto ed i rappresentanti dell’associazionismo e del mondo cooperativo, impegnati nella gestione dei servizi ai migranti.

Protagonisti sul set fotografico giovani volontari, ma anche beneficiari del Centro Accoglienza Liberty di Messina e del Progetto Sprar di Terme Vigliatore gestito, quest'ultimo, dalla Cooperativa Azione Sociale di Messina. Attraverso l’obiettivo della macchina fotografica, Paolo Galletta ha provato a rappresentare, attraverso i volti dei migranti, la stessa malinconia dei nostri avi nel lasciare la propria terra ed i propri affetti, in cerca di  migliori opportunità.

A distanza di un secolo, quegli stessi volti e lo stesso desiderio di riscatto, al di là delle differenze etniche, linguistiche o religiose, lo ritroviamo in chi oggi raggiunge le nostre  coste. Un modo per guardare allo specchio un passato che ci appartiene e che mai come adesso chiede di non essere dimenticato.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Febbraio 2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28