Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Domenica, 21 Ottobre 2018

Anche il sud Italia scommette sulle start up: nel Mezzogiorno, dal 2013 al 2017, il numero di piccole imprese innovative e' cresciuto di un tasso annuo dell'82%, piu' della media nazionale che si attesta al 78%. È uno dei dati che emerge dal Rapporto I-Com, l'istituto per la competitivita', presentato questa mattina.

Inoltre al sud e' piu' alta la percentuale delle start up che si caratterizzano per una forte presenza giovanile nell'aspetto societario: il 23% contro una media nazionale del 20%. Se nel 2013 le start up in Italia erano solo 824, alla fine del 2017 quelle registrate risultano 8.381. Nonostante la crescita del Mezzogiorno la maggior parte delle imprese innovative continua a concentrarsi nell'Italia centro settentrionale. In Lombardia sono 1.955, seguita da Emilia Romagna con 867 e Lazio con 820. Se si tiene conto della presenza pro capite delle start up la concentrazione massima e' nelle Marche.

"La crescita delle start up al sud e' una risposta alla crisi economica ed occupazionale che colpisce soprattutto i piu' giovani", ha detto il presidente di I-Com, Stefano Da Empoli, che ha curato la ricerca. Segnala due criticita' da superare: migliorare le competenze e creare un mercato di capitali destinato alle pmi.

 (Fonte: Redattore Sociale/Dire)

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Ottobre 2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31