Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Lunedì, 22 Aprile 2019

A Napoli migliaia di studenti contro la violenza criminale. C'è un lenzuolo bianco con la scritta "Basta violenze" in testa al corteo partito dalla stazione della metropolitana di Scampia. In strada ci sono i ragazzi dell'area nord di Napoli: sono gli studenti contro le violenze delle "baby gang", gruppi di giovanissimi che nelle ultime settimane hanno colpito, ferendoli e accoltellandoli, diversi coetanei. Da Arturo, il 17enne del liceo Cuoco vittima di un'aggressione che lo ha costretto a lottare tra la vita e la morte, a Gaetano, adolescente di Melito ferito da una banda di una decina di giovanissimi.

Ieri il ministro dell'Interno, Marco Minniti, era in prefettura, a Napoli, per illustrare le misure prese per arginare il fenomeno delle baby gang: più forze dell'ordine, maestri di strada e tolleranza zero. Ma l'inquilino del Viminale ha chiesto anche alla città di partecipare, manifestando il proprio dissenso contro una violenza "inaccettabile" e in cui esiste un "rischio emulazione".

Quella di oggi, organizzata dal collettivo Ferraris di Scampia, è la seconda risposta dopo un primo corteo pacifico che aveva come protagonisti i compagni di scuola e i familiari di Arturo. La sfilata di ragazzi, studenti e docenti ha attraversato tutto il quartiere fino a raggiungere la metropolitana di Chiaiano, uno dei luoghi dove si sono consumate le violenze di questi giorni.

(Fonte: Redattore Sociale/Dire)

 

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Aprile 2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30