Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Martedì, 20 Ottobre 2020

“Le risorse ‘straordinarie’ del Next Generation EU vanno impiegate con sguardo lungo e metodologie rendicontabili, efficienti e produttive, per ricostruire e rilanciare il Paese nel segno di un’economia diversa, in cui le persone, il bene comune, la salute dei cittadini vengano prima dell’interesse individuale. Per questo, nel nostro documento ‘Ricostruire l’Italia cooperando’ proponiamo un Piano nazionale per lo sviluppo sostenibile, articolato in iniziative e progetti strategici per il Paese”.

Lo ha detto il Presidente dell’Alleanza delle Cooperative, Mauro Lusetti, anche a nome dei Copresidenti Maurizio Gardini e Giovanni Schiavone, nell’audizione sul Piano nazionale di ripresa e resilienza presso le Commissioni riunite Politiche dell’Unione Europea e Bilancio del Senato.

“La nuova politica economica e fiscale europea che si sta costruendo, di segno ben diverso dal rigore degli scorsi anni -sottolinea Lusetti- chiama la classe dirigente allargata di ciascun paese all’assunzione di responsabilità verso le generazioni future. Il piano che proponiamo, in linea con i principi dell’Agenda 2030, rappresenta il nostro contributo alla definizione di un PNRR che sia espressione di scelte condivise, da assumere con il coinvolgimento delle parti sociali più rappresentative, e non una mera sommatoria di progetti. All’obiettivo del governo di raddoppiare il tasso di crescita economica debbono concorrere tutti, aumentando la quota di investimenti delle imprese, i posti di asilo nido disponibili, i consumi responsabili e le imprese impegnate nell’economia circolare, l’occupazione femminile e le imprese giovanili”.

Andranno inoltre colte le indicazioni di riforma rivolte dall’UE al nostro paese, a partire da quelle del sistema fiscale, nel senso di una maggiore semplificazione, trasparenza e progressività, e della pubblica amministrazione, per migliorarne le competenze, il ricambio generazionale e l’efficienza.

Il Presidente dell’Alleanza delle Cooperative si è quindi soffermato su alcune priorità del documento “Ricostruire l’Italia cooperando”, sulle quali il sistema cooperativo sta predisponendo progetti dettagliati coerenti con le missioni strategiche e le linee guida adottate per il PNRR.  Si tratta di sanità e welfare, per i quali il sistema cooperativo identifica nella prossimità un cardine dell’universalità del servizio e sostiene la necessità di un piano corposo di riforme e investimenti;  cultura e turismo, con la proposta di specifiche misure che permettano la riattivazione di tali settori e ne favoriscano la modernizzazione e la digitalizzazione, come un credito di imposta per l’innovazione; superamento di alcune debolezze del sistema economico italiano, potenziando l’aiuto alla crescita economica (ACE), riformando la tassazione dei premi di produttività e valorizzando l’esperienza dei workers buyout anche nei processi di trasmissione delle imprese con problemi di successione generazionale, attenzione alle banche di territorio e una nuova filosofia per la gestione dei NPL; innovazione e digitalizzazione, mantenendo e potenziando per tutti i tipi di impresa il credito di imposta 4.0 e promuovendo la creazione di Piattaforme digitali cooperative, imprese mutualistiche di gestione e proprietà delle piattaforme digitali e dei dati prodotti;  politica energetica e ambientale, recependo la direttiva europea per la costituzione di comunità di energia rinnovabile, riconoscendo le cooperative e le imprese di comunità quali “imprese sociali di comunità”, al centro di progetti relativi alla digitalizzazione e innovazione tecnologica, alla rivoluzione verde e all’inclusione sociale e territoriale; Mezzogiorno, considerando il Recovery Plan come un’occasione storica per il riequilibrio territoriale e lo sviluppo dell’area già colpita duramente dalla crisi decennale.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Ottobre 2020 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31