Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Lunedì, 02 Agosto 2021

Medici Senza Frontiere (MSF) chiede l'evacuazione dei casi più vulnerabili all'interno della Missione Speranza e Carità Biagio Conte a Palermo, che gestisce quattro strutture di prima accoglienza dichiarate zona rossa dopo l'elevato numero di contagi Covid-19 registrato.

Nel fine settimana MSF ha risposto all'appello alla città lanciato dalla Missione e ha inviato il proprio team, già impegnato in Sicilia per l'emergenza Covid-19 da aprile, per identificare i casi più vulnerabili dal punto di vista sanitario e socio-sanitario e supportare i volontari delle strutture nel rafforzamento delle misure in contrasto al coronavirus. L'intervento si svolge in collaborazione con il Dipartimento di Epidemiologia e Prevenzione della ASP (Azienda Sanitaria Provinciale) di Palermo.

"Ci troviamo di fronte a una situazione non semplice perché nelle quattro strutture sono ospitate molte persone ed è difficile garantire il distanziamento fisico. Se i più vulnerabili dovessero contrarre il Covid-19, la loro precaria situazione verrebbe seriamente aggravata. Comprendendo il difficile momento per la città di Palermo e apprezzando lo sforzo delle istituzioni, uniamo la nostra voce a quella dei volontari della Missione per chiedere una risposta più rapida possibile" dichiara il dott. Pier Occorso, medico di MSF impegnato a Palermo.

MSF avvierà a breve anche sessioni di formazione e promozione alla salute per tutte le persone presenti in due delle quattro strutture sulle misure di prevenzione e l'utilizzo dei dispositivi di protezione.

Sempre in collaborazione con l'ASP di Palermo, un team MSF continua l'affiancamento delle autorità sanitarie locali a Lampedusa durante gli screening medici agli sbarchi nel rispetto delle misure anti-Covid.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Agosto 2021 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31