Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Martedì, 11 Dicembre 2018

L’8 aprile 2017 il Deposito Attrezzi delle Ariette è diventato ufficialmente un teatro, prendendo il nome del luogo che lo accoglie e della compagnia che lo abita: Teatro delle Ariette. Un teatro in mezzo ai campi (forse l’unico in Italia), in Via Rio Marzatore 2781, Castello di Serravalle, Valsamoggia, che ora arriva a festeggiare il suo primo compleanno con una festa per un teatro di comunità (ad ingresso libero).

Alle ore 16 sarà presentato il docufilm di Stefano Massari intitolato pro “8 aprile. Un teatro in mezzo ai campi” (durata 28’44’’) che documenta la giornata di inaugurazione trascorsa alla presenza dei tanti artisti con i quali le Ariette hanno condiviso il proprio percorso artistico.

A seguire sarà presentata la quarta edizione del progetto Territori da cucire intitolato “Un’Odissea in Valsamoggia, esperimento di teatro per una comunità”, progetto di produzione teatrale che prevederà il coinvolgimento diretto dei cittadini del comune di Valsamoggia nella realizzazione di uno spettacolo teatrale in 5 puntate “Un’Odissea in Valsamoggia” tratto dall’Odissea di Omero nella traduzione di Emilio Villa, ideazione, riduzione del testo, drammaturgia e regia di Paola Berselli e Stefano Pasquini, con il lavoro di Irene Bartolini, Paola Berselli, Maurizio Ferraresi, Raffaella Ilari, Massimo Nardinocchi, Stefano Pasquini.

Cinque puntate che nel mese di luglio a cadenza settimanale invaderanno le 5 piazze dei 5 Comuni della Valsamoggia. Protagonisti i cittadini guidati nella creazione dello spettacolo dai componenti della compagnia e coinvolti nella realizzazione di scene, costumi, allestimento e recitazione. Il progetto sarà realizzato in collaborazione con le diverse associazioni di volontariato presenti sul territorio con una particolare attenzione a quelle di “stranieri”, nello spirito dell’Odissea stessa, per promuovere l’incontro tra culture, costumi, lingue e tradizioni diverse, per intrecciare cultura classica e cultura popolare.

In fondo l’Odissea che cosa è se non una storia autobiografica che Ulisse racconta attorno a tavola? Ecco allora che il progetto sarà occasione per disegnare una nuova mappa dell’identità culturale della comunità attraverso la condivisione di un processo di creazione artistica. Non vogliamo mettere in scena l’Odissea – scrive Stefano Pasquini - ma noi stessi, la nostra comunità catturata nell’atto di interrogare quelle parole antiche, quelle vecchie storie di un mondo che non c’è più e vive sprofondato dentro di noi nel mistero della sua disarmante attualità.

La serata si concluderà con la musica del duo Miningless formato da Giuseppe e Sofia del Collettivo La notte e con un brindisi di auguri.

 

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Dicembre 2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31