Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Venerdì, 05 Giugno 2020

«Dopo anni di lassismo istituzionale a tutti i livelli, il Ministero della Salute si è costituito parte civile nel processo contro la Tirrena Power, l'ex centrale a carbone di Vado Ligure. Finalmente lo Stato dà una risposta concreta a tutti quei cittadini e operai che si sono ammalati per "mano" della filiera del carbone».  Lo dichiarano i senatori M5s, Elena Botto e Matteo Mantero. 

«È giusto ricordare che quando parliamo di Tirreno Power e Vado Ligure parliamo di 427 morti anomale - continuano i due parlamentari liguri -, causate da malattie respiratorie e cardovascolari, nel periodo compreso tra il 2000 e il 2007 e di oltre 2mila ricoveri di cui 586 bambini affetti da patologie respiratorie». 

«La vicenda giudiziaria relativa a Vado Ligure  - concludono Botto e Mantero - segna una svolta storica nei processi contro l’inquinamento e i danni alla salute causati dalle fonti fossili, se pensiamo che quello della Tirrena Power è il primo sequestro preventivo di un gruppo a carbone, la prima volta che accade in Europa» 

 

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Giugno 2020 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30