Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Mercoledì, 21 Novembre 2018

Si terrà nel giorno 26 giugno alle ore 11 nella Chiesa del S. Cuore di Gesù di Ercolano, zona San Vito, la conferenza stampa indetta dall’associazione Salute Ambiente Vesuvio per fare il punto della situazione rispetto allo sversamento di rifiuti nel Parco Nazionale del Vesuvio e alle bonifiche dei terreni interessati, ai sopralluoghi fatti dalle diverse commissioni regionali e ministeriali e alla prevenzione incendi boschivi.

La conferenza stampa, moderata dalla criminologa Deborah Divertito, socia della cooperativa sociale Sepofà che già in altre occasioni ha collaborato con l’associazione promotrice dell’incontro, sarà aperta da  Don Marco Ricci, parroco della parrocchia di San Vito e Presidente di Salute Ambiente Vesuvio, vincitore del premio Luisa Minazzi come “Ambientalista dell’anno 2017” (consegnatogli nel dicembre scorso a Casale Monferrato). Racconterà ciò che è avvenuto e, soprattutto,  NON è avvenuto fino ad ora rispetto ai controlli, alle inchieste e alle bonifiche annunciate che hanno interessato l’area, in particolare Cava Fiengo e Cava Montone. Con forza Don Marco chiederà risposte concrete, ad oggi non pervenute, ai nuovi interlocutori del Ministero dell’Ambiente, considerata soprattutto la vicinanza e l’esperienza del Ministro Costa rispetto al tema delle “Terre dei fuochi”.

Don Marco dichiara, infatti: “Occorre alzare la voce quando in molti preferiscono un prudente silenzio, come ci ricorda don Tonino Bello, Vescovo e già Presidente di Pax Christi. Dinanzi al silenzio delle istituzioni alle nostre richieste e proposte rimaniamo sempre più allibiti. Non vogliamo assolutamente alzare muri e creare contrasti, anzi, vogliamo collaborare insieme per la nostra Madre Terra; non ci interessano le medaglie e gli applausi, ma il bene comune. In questi anni abbiamo sempre cercato un dialogo ma, purtroppo, non abbiamo mai avuto risposte. Ora le pretendiamo, vogliamo la verità con fatti concreti e non le solite chiacchiere in un linguaggio politichese. E' un nostro diritto. Noi siamo a disposizione e continuiamo la nostra opera di coscientizzazione e informazione”

Seguirà l’intervento della vice presidente Marianna Ciano che farà il punto della situazione sulla prevenzione degli incendi boschivi ad inizio della stagione estiva, considerata il disastro ambientale registrato lo scorso anno che ha visto il Parco Nazionale del Vesuvio completamente distrutto, morfologicamente modificato e durante cui le fiamme hanno lambito pericolosamente anche le case, alcune di esse evacuate. Inoltre, relativamente al caso “Rory Oliviero”, sollevato dall’inchiesta sul traffico dei rifiuti di Fanpage.it, si chiederà cosa significhi autosospendersi visto che ancora partecipa alle Commissioni e ai Consigli comunali di Ercolano? Perché la magistratura non fa luce considerando che Ercolano stessa si sente parte lesa e vittima del traffico dei rifiuti?

A concludere, il dottore Antonio Marfella che raccoglie l’eredità del dottore Ciannella, recentemente scomparso, e che volontariamente aiuterà l’associazione in uno screening sanitario della popolazione, effettuando una serie di esami clinici. E proprio in ricordo del dott. Gerardo Ciannella, grande difensore del diritto alla salute del cittadino, e di tutte le vittime delle ecomafie, si terrà il giorno successivo, mercoledì 27 giugno, la S. Messa con la presenza di Padre Alex Zanotelli e a cui è stato invitato il Ministro dell’Ambiente Sergio Costa.

 

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Novembre 2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30