Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Venerdì, 27 Novembre 2020

ACCOGLIENZA: A BRUXELLES ARRIVA IL "MODELLO PIEMONTE"

Scritto da  Giuseppe Manzo Apr 26, 2016

Alla General Assembly di Cooperatives Europe che si è tenuta nella capitale belga Roberta Tumiatti, accompagnata dalla collega Jacqueline 'Ngbe, ha presentato l'esperienza della cooperativa Pietra Alta Servizi nella gestione dei servizi di prima accoglienza.

Lo scorso mercoledì 20 Aprile, al panel on "Coop Member Exchange: The refugee challenge in Europe" della General Assembly di Cooperatives Europe, che si è tenuta presso la Bibliotheque Solvay-Parc Leopold a Bruxelles, Roberta Tumiatti, accompagnata dalla collega Jacqueline 'Ngbe, ha presentato l'esperienza della cooperativa Pietra Alta Servizi nella gestione dei servizi di prima accoglienza a favore di cittadini stranieri richiedenti protezione internazionale, rivolta a nuclei familiari/coppie/donne sole con o senza figli ospitati nelle province di Biella (BI) e Torino (TO). Alla sessione di lavoro hanno partecipato altre due cooperative italiane, Auxilium e Agorà, rappresentate rispettivamente da Akram Zubaydi e Simona Binello.

Cooperativa Pietra Alta Servizi, socia del consorzio La Valdocco e aderente alla Lega Nazionale Cooperative e Mutue, è un'impresa sociale italiana, attiva in Regione Piemonte dal 2004. Attualmente i lavoratori occupati sono 20, i soci 30, i beneficiari richiedenti protezione internazionale in carico 108. Nel periodo Settembre 2014 - Aprile 2015 sono stati ospitati complessivamente 316 beneficiari richiedenti protezione internazionale.

Il contributo ha condiviso con i presenti l'esperienza maturata argomentandola attraverso la declinazione nella pratica quotidiana di alcune parole chiave.

Dignità

Dimensione fondante dell'agire sociale nella sua duplice accezione di riconoscimento della persona e del suo valore in quanto tale. I servizi di housing della cooperativa prevedono l'accompagnamento in strutture di piccole dimensioni con la compresenza di un operatore e del mediatore culturale dell'area di riferimento, la sistemazione abitativa consona ai bisogni rilevati, la comunicazione individualizzata e riservata.

Prossimità

Approccio di vicinanza e di ascolto. La relazione è posta al centro dell'azione, focalizzando l'intervento sulla persona e sulla comunità in cui è inserita. I percorsi scolastici, sociali, sanitari, legali, in fase di dimissioni curati dagli operatori sociali della cooperativa sono attivati previa condivisione con i beneficiari, mediante il sostegno nei contatti con la rete di riferimento e con professionisti qualificati quali medici, avvocati, etc.; particolare attenzione è posta ai vissuti traumatici delle persone accolte e alle loro ripercussioni nelle routine quotidiane.

Mediazione

Azione profondamente e necessariamente bilaterale e equidistante tra le parti che devono confrontarsi; entrambe devono farsi comprendere, spiegarsi, trasmettere il proprio sistema di valori, convergere verso l'altro. I servizi di housing della cooperativa prevedono la presenza di mediatori culturali delle aree di riferimento per accompagnamenti sociali, sanitari, sul territorio e in fase di dimissioni; sono previste anche azioni di mediazione comunitaria con i residenti dei centri abitati, prevalentemente di piccole dimensioni, in cui sono ubicati i servizi stess.

Convivenza interculturale

Modello che supera la mera dimensione descrittiva e prescrittiva dell'integrazione multiculturale nella convinzione che lo scambio e l'interazione tra culture diverse, o meglio tra individui di culture diverse, sia determinante di rispetto reciproco. Il monitoraggio dei servizi attivati è realizzato attraverso strumenti relazionali quali colloqui individuali, supporto alla organizzazione/gestione della quotidianità, etc. Sul piano educativo particolare attenzione è posta alle modalità di intervento inerenti l'area relazionale/affettiva.

Cittadinanza

concetto riferito all'appartenenza e alla capacità d'azione della persona nel contesto di una determinata comunità. Riconoscendo la dimensione politica dell'agire sociale sono attivati percorsi di informazione e accompagnamento legale, di educazione civica e scolarizzazione, di formazione professionale, di conoscenza del contesto locale, di incontro e sviluppo dell'imprenditoria locale.

Al termine del contributo Roberta Tumiatti ha citato la frase dello scrittore Erri De Luca: "I muri hanno di buono il momento in cui non servono più" ricordando che compito della cooperazione sociale è aprire prospettive e queste ultime non sono mai chiuse ma aperte.

La presentazione è stata accompagnata dalle fotografie scattate in occasione della performance sonora Rivers a cura di Yuval Avital in collaborazione con l'Associazione Pace e Futuro per l'inaugurazione della sede del Terzo Paradiso della Cittadellarte-Fondazione Pistoletto di Biella (BI) e in una fase successiva (Settembre - Dicembre 2015).

Redazione

@nelpaeseit

L'ultima modifica Giovedì, 06 Luglio 2017 16:31
Giuseppe Manzo

Giuseppe Manzo

Lascia un commento

Assicurarsi di inserire tutte le informazioni necessarie, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non è consentito.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Novembre 2020 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30