Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Giovedì, 14 Novembre 2019

INFANZIA, ECCO "EDUCANDO": IL QUADERNO DI CADIAI

Scritto da  Giuseppe Manzo Nov 29, 2016

Il volume verrà presentato attraverso un Convegno sul tema che si svolgerà giovedì primo dicembre alle 16 nella Sala B della Torre Legacoop in viale Aldo Moro 16 a Bologna. Anni di sperimentazioni, di incontri tra gruppi di lavoro e di confronti con le famiglie rappresentano la trama del nuovo Quaderno Cadiai

Anni di sperimentazioni, di incontri tra gruppi di lavoro e di confronti con le famiglie rappresentano la trama del nuovo Quaderno Cadiai “Cambiando Educando - Maria Montessori e i nidi d'infanzia oggi”. Una storia iniziata alcuni anni fa e che ha modificato il volto dei Nidi gestiti dalla Cooperativa bolognese.

Il volume verrà presentato attraverso un Convegno sul tema che si svolgerà giovedì primo dicembre alle 16 nella Sala B della Torre Legacoop in viale Aldo Moro 16 a Bologna.

L’incontro si suddivide in tre momenti, il primo che lascia spazio alla presentazione vera e propria del Quaderno con la testimonianza di chi, lavorando nei nidi Cadiai, ha partecipato concretamente al percorso formativo/educativo proposto. Una seconda parte dedicata al confronto, nell’ambito del Coordinamento pedagogico della Cooperativa, sulle Linee di indirizzo per i nidi e i significati del coordinare.

Per finire, uno sguardo al futuro attraverso la tavola rotonda di esperti che ha l’obiettivodi far emergere nuovi spunti e riflessioni.

“Formazione permanente, innovazione permanente, proiezione nel futuro. Sono in sintesi i concetti alla base del percorso formativo che la Cooperativa ha proposto negli ultimi anni alle educatrici e alle collaboratrici dei servizi per la prima infanzia - spiega Franca Guglielmetti, Presidente Cadiai - Tutti noi abbiamo una grande responsabilità: fronteggiare con la nostra azione educativa/cooperativa lo sfaldamento del tessuto sociale, il liquefarsi delle relazioni tra i gruppi e tra le persone, la tendenza, che sembra inarrestabile, alla frammentazione e all’isolamento. Non servono rimpianto, conservatorismo e consumismo travestito da “tendenza”: servono buone radici, obiettivi chiari, apertura al nuovo. Solo così i luoghi dell’educazione potranno essere come porti sicuri, a cui i bambini e le loro famiglie scelgono di approdare, per raccogliere e appropriarsi delle risorse necessarie ad affrontare la tappa successiva del loro viaggio”.

Redazione 

@nelpaeseit

L'ultima modifica Venerdì, 07 Luglio 2017 14:35
Giuseppe Manzo

Giuseppe Manzo

Lascia un commento

Assicurarsi di inserire tutte le informazioni necessarie, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non è consentito.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Novembre 2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30