Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Lunedì, 23 Settembre 2019

GIOLLICOOP, IL TEATRO PER CHI VIVE AI MARGINI

Scritto da  Giuseppe Manzo Nov 22, 2012

Giolli, è una cooperativa sociale che utilizza il teatro come strumento per dare la parola a chi è relegato ai margini. Numerosi interventi hanno come protagonisti utenti di Servivi di Salute Mentale, ospiti di comunità terapeutiche e detenuti. Inoltre la sua attività teatrale si caratterizza per la creazione di laboratori e spettacoli su temi di interesse generale. In particolare negli ultimi due anni ha condotto un progetto di portata europea ( Barcellona, Berlino, Marsiglia, Parma, Reggio Emilia,Mantova, Milano,le città maggiormente coinvolte) denominato Fratt, incentrato su come affrontare i problemi di razzismo che possono scaturire dalle difficoltà di convivenza interculturale.

Il 24 Novembre, nell'ambito delle iniziative legate alla giornata contro la violenza sulle donne, Giolli presenterà una serie di azioni di Teatro di Strada: "semplici, evocative, utili, speriamo, a coinvolgere i passanti per scambiare opinioni sul tema; per raccogliere idee, punti di vista".

“Il tema è delicato e, purtroppo, di grande attualità - dice Massimiliano Filoni di Giolli - quello che vogliamo è coinvolgere quante più persone possibili, soprattutto uomini. I maschi, solitamente, non si esprimono su questo tema. Crediamo sia importante, invece, che i maschi prendano la parola e prendano una posizione. Quella contro le donne è una forma strutturale di violenza che coinvolge tutti perché riguarda la società intera. Agire , in strada , una performance è molto complesso. Ma è sulla strada che le persone si incontrano, che la cultura e la società si trasformano, speriamo di intercettare pareri diversi, opinioni e idee di cittadini altrimenti impercettibili”.

“Il teatro è linguaggio umano per eccellenza, coinvolge mente, corpo, emozioni nello stesso momento - aggiunge Roberto Mazzini, di Giolli - La riflessione che può nascere da un incontro umano teatrale è quindi più profonda, più ricca, capace di accogliere differenze e sfumature. Nostro intento è, prima di tutto, raggiungere e incontrare cittadini con cui stabilire su questo tema un dialogo, con l'impegno, con la promessa, di non chiudere questo dialogo nel qui e ora del teatro, ma di prolungarlo, ognuno, nella vita reale”.

La performance vivrà di momenti e di azioni differenti ripetuti nel corso della mattinata a Parma e nel corso del pomeriggio a Fidenza.

Redazione

L'ultima modifica Lunedì, 04 Settembre 2017 15:14
Giuseppe Manzo

Giuseppe Manzo

Lascia un commento

Assicurarsi di inserire tutte le informazioni necessarie, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non è consentito.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Settembre 2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30