Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Lunedì, 22 Luglio 2019

POVERA ITALIA: A OTTOBRE 2,9 MILIONI DISOCCUPATI

Scritto da  Giuseppe Manzo Nov 30, 2012

I dati Istat di ottobre sulla disoccupazione sono implacabili: 2 milioni e 870 mila senza lavoro per un tasso dell' 11,1%. La percentuale aumenta nella fascia d'età compresa tra i 15 e i 24 anni. Smentite anche le previsioni del premier Mario Monti che pensava a un tasso inferiore di mezzo punto. Il Paese rischia una vera e propria emergenza sociale. 

  La disoccupazione è ufficialmente un dramma sociale nel nostro Paese. L’ultima rilevazione Istat comunica un record di senza lavoro: a ottobre 2012 gli occupati sono 22 milioni e 930 mila, sostanzialmente stabili rispetto a settembre. Su base annua si registra un calo dello 0,2% (-45 mila unita'). Il tasso di occupazione e' pari al 56,9%, in aumento di 0,1 punti percentuali nel confronto congiunturale, invariato rispetto a dodici mesi prima. Lo fa sapere l'Istat. Il numero di disoccupati, pari a 2 milioni 870 mila (si tratta del massimo storico, ndr), aumenta del 3,3% rispetto a settembre (+93 mila unita'). La crescita della disoccupazione riguarda sia la componente maschile sia quella femminile. Su base annua si registra una crescita del 28,9% (+644 mila unita'). Il tasso di disoccupazione si attesta all'11,1%, in aumento di 0,3 punti percentuali rispetto a settembre e di 2,3 punti nei dodici mesi.

I numeri crescono tra i giovanissimi. Tra i 15-24enni le persone in cerca di lavoro sono 639 mila e rappresentano il 10,6% della popolazione in questa fascia d'eta'. Il tasso di disoccupazione dei 15-24enni, ovvero l'incidenza dei disoccupati sul totale di quelli occupati o in cerca, e' pari al 36,5%, in aumento di 0,6 punti percentuali rispetto al mese precedente e di 5,8 punti nel confronto tendenziale. Il numero di individui inattivi tra i 15 e i 64 anni diminuisce dello 0,7% rispetto al mese precedente (-95 mila unita'). Il tasso di inattività si attesta al 36,0%, in diminuzione di 0,2 punti percentuali in termini congiunturali e di 1,5 punti su base annua. 

Redazione

Giuseppe Manzo

Giuseppe Manzo

Lascia un commento

Assicurarsi di inserire tutte le informazioni necessarie, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non è consentito.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Luglio 2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31