Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Lunedì, 15 Luglio 2019

DISOCCUPAZIONE GIOVANILE, ISTAT: MAI COSÌ ALTA DAL '92

Scritto da  Giuseppe Manzo Gen 08, 2013

Novembre, la via Crucis dei dati Istat sulla disoccupazione giovanile (15-24 anni): +37%, il top dal 1992. Sono 641mila i ragazzi in cerca di lavoro in quella fascia d'età, il 10% della popolazione. Nello stesso mese diminuiscono gli occupati tra gli uomini: "cala dello 0,2% in termini congiunturali e dell'1,5% su base annua". Migliora leggermente quella femminile. 

I giovani disoccupati, a novembre, sono il 37%, il top dal 1992. L'Istat in una nota scrive: "Tra i 15-24enni le persone in cerca di lavoro sono 641 mila e rappresentano il 10,6% della popolazione in questa fascia d'eta'. Il tasso di disoccupazione dei 15-24enni, ovvero l'incidenza dei disoccupati sul totale di quelli occupati o in cerca, e' pari al 37,1%, in aumento di 0,7 punti percentuali rispetto al mese precedente e di 5,0 punti nel confronto tendenziale". Il numero di individui inattivi tra i 15 e i 64 anni "aumenta dello 0,3% rispetto al mese precedente (+39 mila unita'). Il tasso di inattivita' si attesta al 36,1%, in crescita di 0,1 punti percentuali in termini congiunturali e in diminuzione di 1,2 punti su base annua".

Giù occupazione maschile, meglio le donne

Occupazione in calo tra gli uomini, va meglio alle donne sull'anno. Secondo l'Istat, infatti, "a novembre l'occupazione maschile cala dello 0,2% in termini congiunturali e dell'1,5% su base annua. L'occupazione femminile cala dello 0,2% rispetto al mese precedente, ma aumenta dell'1,7% nei dodici mesi. Il tasso di occupazione maschile, pari al 66,3%, diminuisce rispetto a ottobre di 0,2 punti percentuali e di 0,9 punti su base annua. Quello femminile, pari al 47,3%, cala di 0,1 punti percentuali in termini congiunturali, mentre cresce di 0,9 punti rispetto a dodici mesi prima".

Rispetto a ottobre "la disoccupazione aumenta dell'1,3% per la componente maschile e diminuisce dell'1,7% per quella femminile. In termini tendenziali la crescita interessa sia gli uomini (+28,3%) sia le donne (+14%)". Nel particolare il tasso di disoccupazione maschile, "pari al 10,6%, cresce di 0,1 punti percentuali rispetto a ottobre e di 2,2 punti nei dodici mesi; quello femminile, pari al 12,0%, cala di 0,2 punti percentuali rispetto al mese precedente e aumenta di 1,2 punti rispetto a novembre 2011". Il numero di inattivi "aumenta nel confronto congiunturale per effetto della crescita sia della componente maschile (+0,1%) sia di quella femminile (+0,4%). Su base annua si osserva un calo dell'inattivita' sia tra gli uomini (-3,0%) sia tra le donne (-3,6%)".

Redazione

L'ultima modifica Venerdì, 23 Giugno 2017 15:24
Giuseppe Manzo

Giuseppe Manzo

Lascia un commento

Assicurarsi di inserire tutte le informazioni necessarie, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non è consentito.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Luglio 2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31