Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Sabato, 20 Aprile 2019

VERONA, "INVESTIMENTI PER IL FUTURO" CONTRO LA CRISI

Scritto da  Giuseppe Manzo Gen 15, 2013

Cristina Bertucco, presidente della cooperativa sociale di solidarietà di tipo B “San Marco Onlus” di Peschiera del Garda (Verona), tutta la tragicità della crisi economica e occupazionale. È nato così, in risposta all’allarme lavoro, il progetto “Investimenti per il futuro”, ideato dai servizi educativi e sociali del Comune di Peschiera e dalla San Marco, in collaborazione con la Cisl di Peschiera e la cooperativa Il Ponte di Verona. Rivolto ai cittadini disoccupati di età superiore ai 21 anni.  

«Il nostro è un territorio relativamente ricco. Prima della crisi non abbiamo mai avuto particolari problemi. Quando le aziende hanno iniziato a far ricorso alla cassa integrazione e poi, un anno fa, le prime ditte hanno chiuso, ci siamo trovati di fronte a qualcosa di nuovo. Per i giovani la perdita dell’occupazione subita dall’oggi al domani, per molte persone vicine all’età pensionabile l’espulsione dal mondo del lavoro: fenomeni che hanno significato per tutti enormi difficoltà di riqualificazione e ricollocamento. Bisognava fare qualcosa».

Nel racconto di Cristina Bertucco, presidente della cooperativa sociale di solidarietà di tipo B “San Marco Onlus” di Peschiera del Garda (Verona), tutta la tragicità della crisi economica e occupazionale che ha picchiato duro anche lì, in una delle città turistiche più caratteristiche e fortunate, sulla riva sud del lago di Garda.

È nato così, in risposta all’allarme lavoro, il progetto “Investimenti per il futuro”, ideato dai servizi educativi e sociali del Comune di Peschiera e dalla San Marco, in collaborazione con la Cisl di Peschiera e la cooperativa Il Ponte di Verona. Rivolto ai cittadini disoccupati di età superiore ai 21 anni e residenti a Peschiera da almeno cinque (per gli extracomunitari è richiesto il regolare permesso di soggiorno), il progetto offre un impiego part-time presso la cooperativa San Marco per un periodo di massimo sei mesi, previa sottoscrizione di un patto con il servizio comunale “Informa Lavoro” che impegna i beneficiari dell’iniziativa a frequentare, giornalmente, un percorso di formazione per ricollocarsi nel mondo del lavoro.

Una sorta di “semestre cuscinetto”, temporaneo, che garantisce a chi ha perso il posto un reddito minimo, tale da poter far fronte alle spese primarie. Condizione fondamentale per il  mini salario è la riqualificazione attraverso un programma che prevede dall’accompagnamento nella stesura del proprio cv alla consulenza nel bilancio delle proprie competenze, oltre a un’attività di orientamento tesa a illustrare agli utenti a quali enti, organizzazioni e attori del territorio potersi rivolgere e come interfacciarsi con loro nella ricerca del lavoro.

 

La creazione dei part time è resa possibile grazie a una formula studiata per superare i vincoli imposti dal patto di stabilità agli enti locali: il Comune di Peschiera, invece che indire gare d’appalto, affiderà in convezione diretta alla San Marco alcuni servizi di pulizia e manutenzione (pulizia del territorio, manutenzione aree verdi, etc.), e la cooperativa li svolgerà con proprie attrezzature e mezzi assumendo direttamente le persone scelte per il progetto. La selezione avverrà fra una rosa di candidati che, oltre a rispondere ai requisiti d’età e residenza sopra menzionati, non ricevono stipendio o ammortizzatori sociali da almeno sei mesi e che, nonostante l’iscrizione alle liste di mobilità e disoccupazione, non sono ancora riusciti e reinserirsi nel mondo lavorativo.

L’avviso con le modalità per partecipare uscirà nelle prossime settimane e l’inizio del progetto è previsto intorno a marzo, in concomitanza con l’avvio della stagione. La durata totale ipotizzata è di tre anni. «Stiamo stringendo numerose partnership sul territorio, adottando una logica di rete» afferma Bertucco che continua: «I soggetti promotori e attuatori del progetto sottoscriveranno a breve un patto interno che oltre a codificare i criteri di valutazione in base a priorità e obiettivi, imposterà la creazione di un network di sostegno ai soggetti in difficoltà, anche di tipo psicologico. In questo momento infatti il rischio di marginalità sociale è altissimo. È facile che una persona con famiglia e figli a carico che perde il lavoro cada in depressione e che, senza una rete di supporto, questa degeneri in forme di vera e propria disabilità. Occorre prevenire che ciò accada», spiega la presidente della San Marco Onlus, cooperativa dove ormai da mesi soci e dipendenti lavoratori si sono autoridotti lo stipendio per non lasciare a casa nessuno.

Intanto le sinergie attivate hanno già prodotto i loro frutti, dato che in queste ultime settimane richieste di collaborazione sono arrivate anche da altri comuni  limitrofi. «Le cooperative sociali devono imparare a collaborare di più con gli enti pubblici, a non vederli solo come fornitori di lavoro o come soggetti che devono garantire servizi» dichiara Bertucco, che continua: «Gli amministratori locali fronteggiano ogni giorno mille difficoltà e hanno sempre più bisogno di persone preparate, di cui potersi fidare, professionisti coi quali collaborare in grado di spiegare loro il mondo della cooperazione sociale e le possibilità che questo offre, capaci di prospettare soluzioni che facilitino il lavoro dei Comuni e nel contempo li tutelino, inserendosi nel pieno rispetto della legalità e delle normative. Le cooperative che lavorano con qualità e competenza possono quindi giocare un ruolo molto importante, specie in questa difficilissima fase economica, e la fiducia accordataci in questo progetto lo dimostra».

Francesca Carbone 

Ufficio stampa Legacoop Veneto

Giuseppe Manzo

Giuseppe Manzo

Lascia un commento

Assicurarsi di inserire tutte le informazioni necessarie, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non è consentito.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Aprile 2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30