Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Lunedì, 21 Gennaio 2019

PORTI CHIUSI? UN GRANDE AFFARE: L'INCHIESTA NEL NUMERO DI ALTRECONOMIA In primo piano

Scritto da  Redazione Gen 04, 2019

Poco prima di Natale, il dicastero guidato da Matteo Salvini ha indetto una gara da oltre 9,3 milioni di euro per la fornitura di 20 battelli destinati alla polizia di Tripoli. L’iniziativa è parte della strategia di dichiarato “contrasto all’immigrazione clandestina” che l’Italia conduce da tempo lungo le rotte africane, al centro della nostra inchiesta del numero di gennaio 2019.

La Direzione centrale dell’immigrazione e della Polizia delle frontiere, insediata presso il ministero dell’Interno, è il braccio del Viminale che si occupa di tradurre in pratica le strategie governative. Come? Appaltando a imprese italiane attività diversissime tra loro per valore, fonti di finanziamento, tipologia e territori coinvolti.

L'inchiesta integrale è sul numero di gennaio 2019 di Altreconomia, da oggi disponibile sul sito, per gli abbonati e nei punti vendita della rivista.

Nello stesso numero: 

– Regno Unito, dove la povertà diffusa è frutto di una precisa scelta politica. Intervista a Philip Alston, relatore Onu su povertà e diritti umani;

– Guadare la Drina, sognando l’Europa. Storie di frontiera lungo il fiume. Reportage dal confine serbo-croato, segnato dal corso d’acqua attraversato a nuoto dai migranti che puntano alla Bosnia;

– Mozambico: la vita nello slum verticale nato nel “Grande Hotel”. A metà degli anni Cinquanta, i portoghesi costruirono un albergo di lusso a Beira. Oggi, quegli spazi abbandonati sono abitati da oltre 3.500 persone;

– “Prima agli italiani”. Introdotte in Italia per la prima volta dalla formazione neofascista “CasaPound”, si moltiplicano le iniziative pubblicizzate come “solidali” a beneficio rigorosamente degli autoctoni. Il nostro viaggio tra onlus e realtà collaterali;

– La sottile trama che ha tessuto il ritorno della seta italiana. Il comparto era quasi scomparso da cinquant’anni. Oggi una rete nazionale di esperienze, dalla provincia di Vicenza a Como, rilancia la “gelsi-bachicoltura”;

– Vedere con le parole: quando l’arte è davvero per tutti. Ecco come i musei garantiscono il diritto alla cultura;

– Accoglienti, virtuose e solidali. Le reti dei Comuni riscattano l’Italia. Le pratiche resilienti delle amministrazioni comunali si contaminano grazie ad associazioni che operano dal basso su temi diversi. Dal territorio all’integrazione, dalla legalità al turismo;

– In India queer e transgender combattono per uscire dall’ombra. Nel settembre 2018 una storica sentenza della Corte Suprema ha depenalizzato i rapporti omosessuali, suscitando un’ondata di speranza. La sfida ora è ottenere piena eguaglianza e parità di diritti;

– L’Europa unita dei diari che custodisce le piccole storie. Da Pieve Santo Stefano a Lisbona, da Emmendingen ad Amsterdam si sta costruendo una rete informale di realtà che conservano gli scritti di privati cittadini;

– La resistenza dei maestri. Nel suo ultimo libro, Massimo Castoldi, “Insegnare libertà” racconta le storie di dodici insegnanti elementari antifascisti. Che sfidarono lo schema restrittivo della cultura fascista.

 

L'ultima modifica Venerdì, 04 Gennaio 2019 13:02
Redazione

Redazione

Lascia un commento

Assicurarsi di inserire tutte le informazioni necessarie, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non è consentito.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Gennaio 2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31