Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Mercoledì, 21 Novembre 2018

ASGI SOSTIENE MEDITERRANEA: "SENZA NAVI ONG NON CI SONO TESTIMONI SULLE VIOLENZE LIBICHE" In primo piano

Scritto da  Redazione Ott 18, 2018

L’Associazione studi giuridici sull’immigrazione (Asgi) esprime il proprio sostegno all’iniziativa intrapresa da Mediterranea. “In questo delicato periodo, nel quale i processi di criminalizzazione delle forme di solidarietà e la mancanza di responsabilità da parte delle istituzioni italiane ed europee hanno configurato un sostanziale azzeramento della capacità di soccorso lungo la rotta del Mediterraneo centrale, la notizia dell’inizio del viaggio di una nave che monitora quello che accade in quel tratto di mare non può che essere accolta con interesse e soddisfazione”.

ASGI ha, negli ultimi anni in particolare, prestato “molta attenzione alle violazioni dei diritti denunciate dai cittadini stranieri, una parte significativa delle quali è stata perpetrata, anche grazie alla collaborazione delle autorità italiane con quelle libiche, proprio in quel tratto di mare. Da alcuni mesi a questa parte sono particolarmente visibili gli effetti del clima di ostilità determinato dalle iniziative assunte dal precedente governo nei confronti delle organizzazioni che si occupavano di soccorso in mare. In particolare, tale ostilità ha costretto numerose ONG a interrompere le loro attività di osservazione e soccorso. Gli effetti sono evidenti e inquietanti: il numero delle persone morte e disperse nel tentativo di arrivare in Europa è drammaticamente aumentato negli ultimi mesi.

L’assenza delle navi delle organizzazioni umanitarie ha reso molto complicata la comprensione delle dinamiche che caratterizzano oggi i flussi migratori, lasciando senza testimoni le violenze perpetuate dalle autorità libiche”.

L’iniziativa di Mediterranea può contribuire a fare luce e a rimettere al centro del dibattito pubblico il tema delle violazioni dei diritti dei migranti che quotidianamente avvengono come conseguenza delle decisioni politiche assunte dalle istituzioni nazionali e internazionali in evidente contrasto con i principi basilari dell’ordinamento europeo.

In aggiunta, il profilo specifico assunto da questa iniziativa, che si propone di coniugare la necessaria salvaguardia della vita con l’esigenza di proporre riflessioni di più ampia portata e di riflettere sulle cause che hanno reso possibile la configurazione di una generalizzata sospensione delle garanzie giuridiche, “non può che riscontrare l’attenzione e l’interesse di ASGI”.

In ultimo, l’iniziativa di Mediterranea “restituisce l’idea che pur in un contesto difficile e ostile, come quello che caratterizza l’attuale rapporto tra spazio europeo e migrazioni, è possibile intraprendere operazioni di ampia portata al fine di tutelare i diritti delle persone che migrano: tale specifica prospettiva non può che incontrare i favori di chiunque è impegnato a vario titolo in difesa dei diritti dei migranti e ha a cuore la qualità della tenuta democratica dell’Europa”.

Alla luce di quanto esposto, l’associazione mette a disposizione “le proprie competenze giuridiche, qualora dovessero determinarsi situazioni di violazione dei diritti dei migranti e di tutti coloro che hanno dato vita e sostengono Mediterranea”.

 

L'ultima modifica Giovedì, 18 Ottobre 2018 14:00
Redazione

Redazione

Lascia un commento

Assicurarsi di inserire tutte le informazioni necessarie, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non è consentito.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Calendario

« Novembre 2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30