Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Domenica, 12 Luglio 2020

ADDIO A VALENTINA, PRIMA TRANS NEOMELODICA

Scritto da  Giuseppe Manzo Set 03, 2014

Si è spenta dopo un male incurabile la cantante popolare napoletana Valentina "Ok" Adorato che ispirò l'attrice Rosalia Porcaro nel ruolo di "Natasha" nella trasmissione Rai l'Ottavo nano di Serena Dandini. Le associazioni gay e trans: "Valentina Ok è stata da sempre vicina alle persone omosessuali e transgender". 

 

Negli anni novanta sdoganò le transgender nella musica popolare e neomelodica napoletana e diede un contributo forte al coraggio di venir fuori dall'isolamento. La cantante Valentina "Ok" Adorato è scomparsa ieri dopo un male incurabile. Le sue perfomance ispirarono anche l'attrice Rosalia Porcare nel ruolo di "Natasha" nella trasmissione Rai l'Ottavo nano di Serena Dandini.

Le reazioni

«Apprendiamo con cordoglio della scomparsa di Valentina Adorato e desideriamo esprimere le condoglianze alla famiglia ed ai suoi cari», afferma Antonello Sannino e Daniela Falanga, rispettivamente presidente e responsabile per i diritti delle persone trans di Arcigay Napoli, «Valentina Ok è stata da sempre vicina alle persone omosessuali e transgender e amica dell'associazione, madrina tra le altre cose della grande manifestazione nel settembre 2007 a piazza Bellini "Sotto lo stesso cielo"organizzata dopo una aggressione omofoba. Interprete di canzoni che hanno descritto la naturalezza e la semplicità di essere transessuali o omosessuali, con la sua presenza in TV ha contribuito sicuramente a sdoganare l'immagine delle persone transessuali in un'ampia fascia della popolazione. Ci mancherà moltissimo».

«E' una notizia per noi triste quanto improvvisa», afferma Loredana Rossi, presidente di ATN Associazione Transessuale Napoli, «Valentina OK ha rappresentato la forza di uscire fuori e di essere se stessi nonostante un contesto per le persone trans difficile ed avverso, oggi ma ancora di più quindici anni fa. Ci rammarica ancora una volta leggere anche su giornali molto importanti, come il Mattino di Napoli, titoli scorretti in cui ci si rivolge a lei al maschile, "Il transessuale...", questa è una grande offesa per una trans e significa mancare di rispetto a Valentina e a tutte noi».
Al concorso Miss Trans Italia di Regina Satariano (anima nazionale del movimento trans ed ideatrice del concorso)che si svolgerà eccezionalmente per la prima volta a Napoli il prossimo 13 settembre, le Associazioni ATN e Arcigay dedicheranno un premio speciale a Valentina.

Redazione

@nelpaeseit

Giuseppe Manzo

Giuseppe Manzo

Lascia un commento

Assicurarsi di inserire tutte le informazioni necessarie, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non è consentito.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Luglio 2020 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31