Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Domenica, 16 Maggio 2021

A GIUSI NICOLINI IL PREMIO BEAUVOIR: "PRIMA VOCE PER I MIGRANTI"

Scritto da  Giuseppe Manzo Gen 18, 2016

Il sindaco di Lampedusa ha ricevuto il premio sostenuto dalla Fondazione Simone de Beauvoir, dell'università Parigi Diderot, dall'Istituto di Francia e dal Comune di Parigi. Emozionata durante il ritiro del riconoscimento: "è un impegno di coerenza e di lotta per il futuro, a far camminare le idee e la forza delle donne". 

 

"Sono molto onorata di essere stata scelta per questo premio, dopo tante eccellenti donne", un premio che "rappresenta una grande responsabilità" perché "è un impegno di coerenza e di lotta per il futuro, a far camminare le idee e la forza delle donne". Con queste parole il sindaco di Lampedusa, Giusi Nicolini, ha ricevuto il Premio Simone de Beauvoir per la libertà delle donne, in una cerimonia a cui erano presenti il direttore generale dell'Unesco Irina Bokova, l'ambasciatore d'Italia in Francia Gian Domenico Magliano, il console generale Andrea Cavallari e la direttrice dell'Istituto italiano di cultura di Parigi, Marina Valensise.

Il Premio "Simone de Beauvoir" è stato assegnato per il 2016 al sindaco di Lampedusa Giusi Nicolini "per la sua azione coraggiosa e pionieristica in favore dei rifugiati". Il riconoscimento, assegnato da una giuria composta da esponenti del mondo della cultura, intende premiare ogni anno persone che si sono battute in difesa della causa delle donne.

"Giusi Nicolini - si legge nella motivazione - è stata la prima voce forte a battersi per i diritti dei rifugiati poveri e abbandonati, rivolgendosi ai cittadini della sua isola, al governo italiano e all'Unione Europea, realizzando a Lampedusa un Centro d'accoglienza modello". Il Premio è sostenuto dalla Fondazione Simone de Beauvoir, dell'università Parigi Diderot, dall'Istituto di Francia e dal Comune di Parigi.

Per il primo cittadino di Lampedusa si tratta dell'ennesimo riconoscimento per l'impegno, la sensibilità e la capacità di gestire l'emergenza sbarchi sull'isola e senza ma i cedere a forme di intolleranza e razzismo. Al contrario l'isola è riferimento culturale in Italia per chi crede nei valori dell'accoglienza e dell'integrazione. Eppure Giusi Nicolini non sembra godere della giusta attenzione nel nostro Paese, né come amministratore e né come esponente politico.

G.M.

@nelpaeseit

Giuseppe Manzo

Giuseppe Manzo

Lascia un commento

Assicurarsi di inserire tutte le informazioni necessarie, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non è consentito.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Maggio 2021 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31