Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Lunedì, 19 Novembre 2018

INDOVINA CHI "PREVIENE" A CENA? IL SOCIAL EATING PER PREVENIRE I TUMORI In primo piano

Scritto da  Redazione Ott 16, 2018

 Fidatevi della vostra pancia! Un “invito a cena” può cambiare il nostro stile di vita e aiutarci a prevenire o ad affrontare il “male”. Questo libro è il racconto, semplice ma fuori dell'ordinario, di un progetto di prevenzione che tutti - ed è questo il suo unicum - possono realizzare, nella propria cerchia, nella propria comunità o città. 

Nel 2015, Miriam Bertuzzi, psiconcologa per professione, nonché cuoca per passione, si accorge di quanto sia difficile per i malati di cancro che incontra - ma anche per chi non è malato - cambiare le proprie abitudini alimentari e mettere in atto una basilare “prevenzione primaria”.

Che cosa fare? Miriam elabora una strategia semplice e geniale: li invita a cena a casa propria, insieme ad amici e a sconosciuti che arrivano con il passaparola. Il menù prevede pietanze salutari e tanta convivialità. In poco tempo le “cene social” di Miriam diventano un piccolo fenomeno, tanto che si devono trasferire in locali e altri spazi collettivi. 

Ma andiamo per ordine. Prima di tutto c'è infatti da fare i conti con la malattia: il cancro ha una valenza non solo medica ma anche  simbolica, perché - direttamente o indirettamente - riguarda tutti. La disciplina della psiconcologia si prende cura di pazienti il cui disagio psicologico è generato dalla situazione di trauma della malattia. Miriam lavorando con gruppi di donne scopre che il cibo è un fattore di enorme importanza, non solo per gli effetti sulla salute fisica ma anche per il modo in cui viene preparato, offerto e condiviso con le altre persone.

Indovina chi previene a cena” racconta la nascita, l’evoluzione e il senso profondo delle serate che Miriam ha chiamato “cene social”. Le autrici - Giulia Tedesco offre la sua penna al libro - mescolano scienza e leggerezza, medicina e cucina e ci propongono di cambiare i nostri stili di vita, sperimentando in prima persona il gusto di una zuppa di cicerchie e il valore della buona compagnia, senza sottovalutare il rispetto dell'ambiente. Sì, perché la premessa delle “cene social” è che - nessuno è escluso - un’alimentazione sbagliata può facilitare l’insorgere di malattie, come quelle croniche e tumorali. Miriam propone un progetto di prevenzione primaria, con uno sguardo mirato a un'ecologia della cura, in cui si coniugano la salute psico-fisica e quella socio-ambientale.

Le “cene social” sono infatti un momento in cui non solo si mangia un cibo sano - sono 40 le ricette raccolte nel libro - con maggiore consapevolezza, ma in cui si genera il miracolo della convivialità e si adotta un nuovo stile di vita, che rende meno difficile prevenire o affrontare la malattia.

Il modello è inoltre molto facile da replicare: ingredienti biologici e di stagione, ricette sane, relazioni autentiche, rispetto dell’ambiente. Il capitolo chiave del libro è una vera e propria guida pratica all'organizzazione in proprio di una cena social: dagli inviti, alla logistica, dalla spesa con Gruppi di Acquisto Solidali o negozi biologici alle 12 raccomandazioni del “Codice Europeo contro il Cancro” che, come certe spezie, non possono mai mancare. Perché - dato che la prevenzione riguarda tutti - tutti possono creare il loro evento. 

In sintesi. Che cosa contiene questo libro?


• Un inquadramento della psiconcologia come disciplina, prima di tutto.
• La storia della genesi e dell'evoluzione delle “cene social”, prima a casa di Miriam, poi in altri contesti collettivi, come locali e ristoranti.
• La cronaca, sul filo dell'ironia, di sei “cene social” 
• Una guida pratica all'organizzazione in proprio di una cena social 
• Il ricettario di sei cene complete, con particolare riguardo alla provenienza e alla qualità degli ingredienti, sia in termini salutistici sia socio-ambientali. 

 

L'ultima modifica Martedì, 16 Ottobre 2018 12:11
Redazione

Redazione

Lascia un commento

Assicurarsi di inserire tutte le informazioni necessarie, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non è consentito.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Novembre 2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30