Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Sabato, 17 Novembre 2018

A CASERTA LO SPORT ANTIRAZZISTA SI RIUNISCE PER L'ANNIVERSARIO DI RFC LIONS In primo piano

Scritto da  Redazione Ott 22, 2018

Grande partecipazione hanno riscosso le iniziative organizzate dalla RFC Lions Ska Caserta per celebrare i sette anni di attività sul fronte dello sport popolare e antirazzista. Sabato 20 ottobre sui campi di calcio e di basket del Centro Sportivo “Acconcia” di Recale si sono ritrovate oltre 100 persone per festeggiare il compleanno della realtà sportiva multietnica casertana. Tra loro le squadre di basket dell’Atletico PKH e Stella del Sud, entrambe iscritte – come la RFC Ska Lions Basket – al campionato amatoriale della UISP Caserta e che hanno dato vita ad un bel torneo triangolare di pallacanestro. Sul campo di calcio, poi, la RFC Lions ha formato due squadre con cui hanno giocato anche amici, tifosi e simpatizzanti della compagine antirazzista.

Da segnalare la presenza di una rappresentanza della “Brigata Spalletella”, la tifoseria organizzata dell’AfroNapoli United, arrivata da Napoli per dimostrare la propria amicizia e vicinanza al progetto casertano, nonché dei militanti del Laboratorio Sociale Millepiani, da sempre vicini alla RFC Lions. Al termine del pomeriggio sportivo i festeggiamenti sono proseguiti alla Casa del Popolo “Spartaco” di S. Maria C.V., dove il collettivo RFC Lions ha presentato le squadre di calcio e di basket e le divise da gioco per la stagione 2018/2019, ancora una volta targate RAGE Sport.

Hanno preso parola anche i protagonisti dei 2 team che hanno sottolineato quanto sia importante indossare la maglia della RFC Lions per il chiaro messaggio che porta ogni settimana sui campi e sugli spalti. Una maglia che per alcuni ragazzi è diventata anche uno slancio e un’opportunità per radicarsi stabilmente sul territorio.

“Siamo davvero felici di come sia andata la giornata” racconta Marco Proto, co-fondatore della realtà nata nel 2011. “La nutrita partecipazione sia nel corso del pomeriggio che alla festa allo “Spartaco” è stata una testimonianza di vicinanza importante per un progetto che, dopo 7 anni di attività, è messo in discussione dal decreto Salvini e dalle sue norme escludenti e discriminatorie che rischiano – se nulla dovesse cambiare in sede di conversione in legge – di porre fine quantomeno alla nostra esperienza nei campionati federali. Ovviamente non abbiamo intenzione di arretrare di un passo e siamo pronti a mobilitarci insieme alle tante realtà di sport indipendente e antirazzista attive sul territorio nazionale, così come già accaduto in passato quando dal basso siamo riusciti a far modificare una norma discriminatoria delle NOIF grazie alla campagna “We Want To Play – Nessuno è illegale per giocare a pallone”.

L’intera giornata è stata organizzata nell’ambito delle “Football People Action Weeks”, le due settimane di azione contro il razzismo ed ogni altra forma di discriminazione promosse dal network F.A.R.E. (Football Against Racism in Europe), una rete di squadre, tifosi, gruppi e associazioni di tutta Europa che si dedicano alla lotta al razzismo e alla xenofobia nel calcio.

Tutte le iniziative, inoltre, si sono svolte anche grazie al supporto del progetto internazionale “Sport Welcome Refugees”, di cui la UISP è partner, che si pone l’obiettivo di promuovere la partecipazione dei rifugiati alle attività sportive di base e di aiutare i club e associazioni sportive che si dedicano all’inclusione

L'ultima modifica Lunedì, 22 Ottobre 2018 15:11
Redazione

Redazione

Lascia un commento

Assicurarsi di inserire tutte le informazioni necessarie, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non è consentito.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Novembre 2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30